Stereotipi sessisti nella comunicazione rivolta all’infanzia

Lo scorso 12 Ottobre abbiamo partecipato aal nuovo incontro dedicato alla comunicazione di genere, ospitato stavolta presso la Sala Biagi del Quartiere Santo Stefano a Bologna. E’ intervenuta Irene Biemmi, Ricercatrice e Docente di Pedagogia delle differenze all’Università di Firenze, autrice di libri per l’infanzia e curatrice della Collana Sottosopra  dedicata alla promozione delle differenze di…

#Convegnofemminicidio: il dossier

Alla fine di marzo la Redazione Web ha partecipato al Convegno Femminicidio che si è svolto a Palazzo Hercolani. Durante questo convegno abbiamo avuto il piacere di ascoltare sia Rashida Manjoo e Karen Boyle, ma anche tanti ospiti italiani tra i quali Marinella Belluati, Mirella Agliastro, Fabio Piacenti, Stefano Ciccone e tanti altri ancora. Nelle…

22 marzo: Convegno internazionale sulla violenza di genere

La violenza sulle donne nella sua forma più estrema, il femminicidio, rappresenta ai giorni nostri una tematica attuale e molto discussa, non solo sul piano nazionale ma anche su quello  internazionale. Se ne parlerà a Bologna giovedì 22 marzo, presso l’aula Poeti di Palazzo Hercolani, con un convegno internazionale volto ad analizzare le diverse rappresentazioni sociali di questo fenomeno dal punto di vista mediatico, sociologico e giuridico.

I doni delle donne ad una umanità che non sempre le ha meritate

Il mondo delle invenzioni, culturalmente ed erroneamente, da sempre, viene immaginato come prerogativa dell’uomo. La colpa è sicuramente attribuibile da una parte al personaggio Disney Archimede Pitagorico, che rappresenta nelle nostre menti l’ideale del genio inventore, mentre dall’altra ad una società storicamente patriarcale, fondata su un maschilismo spesso nascosto dietro ai più banali meccanismi d’associazione…

Canoni di bellezza femminile: da ammirare o da evitare?

Siamo ormai in piena estate e già da diversi mesi vengono diffusi messaggi che diffondono consigli su come modellare il proprio corpo in un numero irrisorio di giorni. Le destinatarie di queste comunicazioni sono specialmente le donne, le quali, troppo spesso, invidiano gli stereotipi creati dalla persistente oggettivazione dei loro corpi. Ma vediamo come sono…