L’isola di piombo: i costi sociali della Brexit per l’Irlanda del Nord

Il futuro dell’Ulster è sempre più in salita. Per l’ennesima volta la regione autonoma britannica dovrà affrontare i corsi e ricorsi della sua lunga e travagliata storia, e oggi a precipitare le tensioni potrebbero contribuire gli effetti della Brexit. Vediamo subito perché. Nel giugno 2016, il 56% degli elettori in Irlanda del Nord aveva scelto…

Califfato tra multimedialità e comunicazioni mirate: così nasce il brand del terrore

  Terrore. Esplosioni. Sangue. Morte. Sebbene, nell’immaginario europeo, siano queste le cose che vengono in mente quando si parla di Stato Islamico, purtroppo il Califfato è molto attivo anche sul fronte della comunicazione. Ed è proprio in questo settore che si sta giocando le carte migliori. Ma come funziona l’apparato comunicativo terrorista? Quali sono le…

Comunicare ai tempi del referendum

  Le agenzie di comunicazione da anni gestiscono le campagne politiche dei partiti e dei loro singoli candidati. Dietro un ottimo politico, dalla Thatcher in poi, c’è spesso, se non sempre, una strategia comunicativa forte e indirizzata a un’unica “cosa”: prendere più voti degli avversari convincendo i votanti, una volta nell’urna, a barrare il nome…

Prodi con la Redazione Compass Unibo

A lezione da Prodi: l’attuale disordine mondiale è governabile?

L’attuale ordine internazionale si presenta come una situazione ingarbugliata, che rischia di non risolversi mai senza una politica di “collaborazione” tra le potenze mondiali, Russia e USA in primis. È questo uno degli spunti più significativi usciti dall’incontro con Romano Prodi, organizzato martedì 23 febbraio presso l’Aula Poeti della Scuola di Scienze Politiche dell’Università di…