Smartworking ai tempi del Covid-19 – parte II

La settima scorsa abbiamo parlato di smartworking , pratica le cui potenzialità sono emerse nel corso dell’emergenza covid-19.

Ci siamo lasciati con un interrogativo a quale tentiamo oggi di rispondere: quali sono i benefici dello smart working?

Sono riuscita a domandarlo a diverse persone che stanno sperimentando, chi per la prima volta chi no, questa modalità di lavoro. Sono state delle chiacchierate interessanti che hanno fatto emergere diverse opinioni, nello specifico diversi vantaggi a cui non si bada quando si parla di smart working.

Vediamolo nello specifico:

Simone, 32 dipendente presso società ICT
E’ la prima volta che fai smart working o ci sono state altre occasioni? Sono in smart working dal 10 marzo, per iniziativa della mia azienda, che ha reputato rischioso andare sul luogo di lavoro in questo momento. Tuttavia non è del tutto eccezionale: nella mia azienda si può richiedere, ovviamente ci deve essere un valido motivo.
Come ti trovi? Bene, orari e pause in questo caso sono dati dal buon senso, il mio orario d’ufficio sarebbe 9-18, cerco di mantenere questo ritmo, ma se c’è da fare qualcosa in più, si fa.
Quali sono per te i vantaggi e gli svantaggi? Mi alzo circa 20 minuti dopo rispetto a quando mi reco in ufficio. Sono meno stressato, perché non devo pensare a spostarmi, a trovare parcheggio. Il che è anche un risparmio di soldi. In più sono nel mio ambiente, riesco a concentrarmi meglio. Gestisco meglio il mio tempo. Inoltre si inquina di meno!
Possiamo dire che sei complessivamente soddisfatto di questa modalità di lavoro? Si. In genere l’italiano non è abituato a fare smart working, perciò quando si ritrova in piena libertà a casa, ha paura che qualcuno gli dica che non sta facendo nulla e perciò è più motivato a lavorare. E’ importante anche notare che si inquina di meno, non ci si sposta dalla propria abitazione perciò non c’è traffico. Sicuramente questo Covid ha fatto capire all’Italia che può essere produttiva anche non facendo muovere le persone, in molti settori.
Quindi ti auguri che questa pratica divenga più diffusa? Si, io farei fare smart working almeno 2 volte a settimana. Ne beneficiano i dipendenti e anche l’ambiente!

Martina, 32, consulente legale
E’ la prima volta che fai smart working? E’ la prima volta nella mia vita, me lo ha imposto l’azienda per cui lavoro: inizialmente ci hanno diviso in due gruppi, una settimana andava al lavoro un gruppo e l’altro rimaneva a casa in smart working, ma da venerdì scorso siamo tutti a casa almeno fino al 30 marzo.
La mia azienda in generale era già attrezzata per lo smart working , se ne abbiamo necessità possiamo farne richiesta e ci viene concesso.
Come ti trovi? Bene, devo dire che forse andrebbe fatto più spesso sia per ridurre l’inquinamento che per risparmiare e conciliare altre attività poiché potendosi gestire le ore di lavoro si è più flessibili. Ad esempio, io da casa inizio a lavorare alle 7.30 del mattino è così ho più tempo nel pomeriggio da dedicare ad altro.
Quali sono per te i vantaggi e gli svantaggi? Tra i vantaggi sicuramente un minore inquinamento, risparmio economico, e una migliore gestione del proprio tempo. Parlando di svantaggi, se fatto ogni tanto non credo ce ne siano, ma in questa situazione di smart working destinato a durare settimane, se non addirittura mesi, lo svantaggio principale è la mancanza dei rapporti umani. Mi mancano i colleghi, mi mancano quelle due parole che inizi a scambiare la mattina in ascensore e proseguono al lavoro; sono anche meno curata nell’aspetto…Insomma bene ogni tanto ma non sempre.
Quindi cosa ti augureresti pensadola come pratica per il futuro? La base per me deve essere di lavoro tradizionale alternato, ogni tanto, a questa forma. Esempio una settimana su 4 di smart working è sufficiente.

Valeria, 22 anni, dipendente presso Studio di interior Design
E’ la prima volta che fai smart working o ci sono state altre occasioni? È la prima volta, lo smart working è stato scelto dalla mia capa come modalità necessaria per continuare a lavorare anche da remoto in totale sicurezza.
Come ti trovi? Lavorare in smart working ha i suoi pro e i suoi contro. Sicuramente come pro c’è il fatto che si è più rilassati lavorando in un ambiente familiare. Come contro trovo che ci siano più distrazioni che rendono spesso difficile concentrarsi sul lavoro e si fa più fatica a dividere la vita privata da quella lavorativa. Inoltre, vivendo con altre persone ci sono tempi diversi e si dipende anche dai loro orari.
Quali sono per te i vantaggi e svantaggi? Come vantaggio ho sicuramente trovato il risparmio di soldi, che posso benissimo usare per comprare il pranzo durante le pause, per esempio. Come svantaggio invece, la monotonia delle giornate, restando sempre nello stesso posto.
Complessivamente ti piace questa modalità di lavoro o preferisci quella tradizionale? Diciamo che mi sto abituando a questa nuova modalità.

Giorgia, 36 Impiegata Statale e mamma
Hai mai fatto smart working prima? È la prima volta, la mia azienda non lo prevede, ci è stato concesso solo per necessità.
Come ti trovi? Per adesso molto bene.
Quali sono i vantaggi e svantaggi per te? Vedo molti lati positivi: ho più tempo per la famiglia, il tempo trascorso nel traffico viene impiegato per le pulizie di casa che non vengono più fatte nel tardo pomeriggio e ci si può dedicare di più a seguire i figli. Ho meno stanchezza per via dei ritmi più lenti, si lavora di più e con più entusiasmo! Il lato negativo è che nel lungo tempo manca il rapporto e il confronto con i colleghi.
Complessivamente ti piace questa modalità di lavoro? Direi che complessivamente è un’esperienza molto positiva.

Francesca, 33 impiegata contabile e mamma
E’ la prima volta che fai smart working? No, ci sono state altre occasioni, per esempio durante la mia maternità obbligatoria. L’ho richiesto diverse volte nei primi tempi di maternità, quindi sia per necessità che comodità.
Come ti sei trovata? Bene, ci sono compiti che puoi fare comodamente da casa, ma anche compiti che in realtà devi svolgere per forza in ufficio perché ci sono dati che non sono ancora archiviati digitalmente, per esempio i contratti. Certo puoi sempre prepararli prima e portarli a casa, altrimenti devi per forza farlo lì. Tendenzialmente però potevo fare tutto da casa.
Sei mamma, mi puoi raccontare quali problemi o vantaggi ha apportato? Con un bambino piccolo non è facile. Un conto è se si tratta di un bimbo molto piccolo, magari dorme abbastanza allora puoi lavorare, mentre lui dorme e controllarlo. Se invece hai un bimbo come me, di 20 mesi, diventa più impegnativo, hai comunque bisogno di un’altra persona almeno che ti dia una mano. Si dividono gli spazi all’interno della casa e allora sì, è come se fossi in ufficio
Complessivamente ti piace questa modalità di lavoro o preferisci quella tradizionale? Per me sarebbe bello fare entrambe le cose, alternare giorni in cui lavori da casa e altri invece in cui ti rechi in ufficio quindi avere a che fare con il pubblico, fare telefonate. La socialità nel mondo del lavoro è molto importante ecco, secondo me devono coesistere entrambi. Rimane comunque il fatto che sia vantaggioso in termini economici e di tempo, anche in termini di inquinamento.

Miro, 36 libero professionista, posatore di porte
Sei un privato in un campo in cui si fa fatica fare smart working, giusto? Si, io sono un posatore di porte, devo dire che con l’avvento della fatturazione elettronica una parte del mio lavoro per forza di cose devo farla a casa, collegandomi al computer via internet alla piattaforma dello studio, farmi le fatture, tenere la contabilità eventualmente elaborare preventivi e contattare i clienti. Certo, il lavoro in sé per sé devo farlo sul posto, posso fornire consulenze, ma nemmeno più di tanto.
Tralasciando questa parte che si è evoluta e quindi posso gestirla da casa, sono comunque due mondi che resteranno sempre separati. Elettricisti idraulici muratori, posatori preferiranno sempre lavorare in cantiere manualmente, in maniera pratica, non servirà mai più di tanto il computer. È limitativa per questa categoria, sicuramente per gli altri rimarrà un vantaggio, beati loro!

Complessivamente, rileggendo le testimonianze raccolte, è un’esperienza apprezzata dai lavoratori, che siano dipendenti, collaboratori e mamme/papà. Tutti hanno citato il risparmio economico e soprattutto di tempo nei propri vantaggi, che finalmente si può impiegare per i propri hobby o semplicemente per dedicarlo alla famiglia, e quindi una maggior libertà. Per i genitori tuttavia, rimane il tema del bisogno di un aiuto, soprattutto se si è da soli. E’ stato interessante avere un parere di un lavoratore artigiano proprietario di una piccola impresa, dal momento che in questo settore è quasi impensabile per propria natura fare smart working. Nonostante le innovazioni e l’industria 5.0 che incombe, rimane un settore che, a detta di chi vi fa parte, preferirà sempre essere presente e toccare con mano la materia prima.
Si può dire che una mancanza sentita dalla maggior parte è l’assenza di socialità, il contatto con le persone, che siano clienti o colleghi.  Per questa ragione l’impostazione lavorativa ideale, di tutti gli intervistati sarebbe l’alternarsi di smart working e di lavoro tradizionale, per goder appieno dei vantaggi di entrambi.
Da rimarcare inoltre la grande consapevolezza e riguardo verso l’ambiente, la maggior parte ha effettivamente citato il minore inquinamento tra i vantaggi. Infatti non ci si sposta, non si prende la propria auto per recarsi a lavoro. Se si pensa a quante persone sono ferme a casa in questo momento, non è difficile pensare a quanto traffico e inquinamento in meno stiamo producendo. Che possa essere anche una nuova soluzione per attenuare l’inquinamento? Ai posteri l’ardua sentenza!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...