Come scrivere i titoli degli articoli con strategie SEO

Scrivere il titolo di un articolo sembra una cosa banale, ma non lo è affatto, sia dal punto di vista delle parole-chiave da inserire, sia dal punto di vista della lunghezza. Ma soprattutto, la cosa più difficile da fare è utilizzare la sintassi corretta.

Questo perché una sintassi sbagliata può compromettere totalmente la visibilità dell’articolo sul web. Il motivo? Ogni parola scritta su un PC ha alle sue spalle un codice HTML. I bot di Google, che indicizzano gli articoli, non leggeranno il contenuto del vostro articolo come un essere umano, ma come un robot.
Pertanto, leggeranno l’articolo in HTML, compreso il titolo.

Quindi, basta una virgola a cambiare totalmente il titolo di un articolo, che è forse l’aspetto più importante in termini di SEO (Search Engine Optimization), quindi di visibilità, per un articolo.

Diverse volte ho riscritto il titolo di un articolo e ho visto cambiare notevolmente la posizione dello stesso all’interno delle pagine Google. E non ho solo cambiato le parole-chiave (che sono fondamentali), ho soprattutto cambiato la sintassi.

In questo articolo mi concentrerò specialmente su questa, perché è molto facile sbagliare a scrivere un titolo e vi spiegherò quali segni di interpunzione è meglio utilizzare e quali invece è meglio evitare.

Per farlo, ho deciso di utilizzare un elenco a punti con i maggiori segni di interpunzione:

  • Il punto: si tratta del peggior segno di interpunzione da utilizzare alla fine di un titolo, che non va mai fatto terminare con un punto. Invece, utilizzare il punto per dividere due numeri (ad esempio, web 2.0) è corretto e preferibile rispetto alla virgola.
  • La virgola: va utilizzata per separare delle parole-chiave, è il suo unico scopo.
    Ad esempio: “Diventare ricchi in 10 mosse: come, quando, dove”.
  • I due punti: sono utilissimi per scrivere titolo ad effetto, dove si intendano inserire molte parole-chiave. Diciamo che evitano di allungare il titolo. Io li uso spesso e vi garantisco che funzionano molto bene dal punto di vista della SEO.
  • Il punto e virgola: il consiglio che di do è quello di non usarlo mai all’interno di un titolo. Piuttosto usate i due punti.
  • Il punto interrogativo: le persone sono molto attratte da tutti i titoli che cominciano con il “Come”, ad esempio “Come dimagrire in un mese?”. Il punto interrogativo secondo me va aggiunto se la domanda è molto forte, come nell’esempio che ho appena fatto. In parole povere, se si tratta di una domanda che trovereste anche su Yahoo Answers.
    Se invece il come è più debole, ad esempio “Come migliorare la visibilità del proprio sito web”, il punto interrogativo è superfluo, quindi va tolto. Per intenderci, Aranzulla in questi casi non lo usa.
    In generale, è sempre meglio che l’articolo termini senza segni di interpunzione.
  • Il punto esclamativo: da evitare.
  • La Maiuscola: va utilizzata solamente all’inizio di un articolo e quando ci sono dei nomi di persona o di cosa che hanno la maiuscola. Scrivere un titolo tutto in maiuscolo è invece sbagliatissimo, così come delle parole. Vi ricordo che una parola scritta in maiuscolo è urlata, secondo il linguaggio informatico e le più comuni norme di comunicazione sul web.
  • La parentesi tonda: non rovina un titolo dal punto di vista HTML, ma se avete lo stimolo ad inserirla significa che avete scritto male il vostro titolo. Cercate di cambiarlo, per evitare di usarla.
  • La parantesi quadra: da evitare assolutamente, è molto più pesante alla lettura della tonda.
  • Il più: sostituitelo con una virgola.
  • Il meno (trattino): è il migliore carattere da utilizzare quando dovete staccare una o più parole dal resto del titolo. Ad esempio “Recensione del film tal dei tali – parte 1”. Questo perché nel linguaggio informatico si usano proprio i trattini per separare i codici.
  • La barra laterale: al posto della barra utilizzate il trattino.
  • I numeri: ottimi per gli articoli a puntate, in tandem con il trattino. Se dovete inserire una parola che esprime un numero, inserite direttamente il numero. Questo perché gli utenti ricercano i contenuti scrivendo direttamente i numeri.
  • L’apostrofo: per quanto sia fondamentale a livello di punteggiatura, vi garantisco che in HTML è letto in modo molto pesante. Pertanto, cercate di scrivere un titolo evitando di usare parole che ne necessitino.
  • Caratteri accentati: assolutamente da utilizzare se ci sono delle lettere accentate all’interno delle parole. Usare invece l’apostrofo per accentare la e è una pessima idea.
  • Caratteri speciali: se si chiamano speciali c’è un motivo. Non sono particolarmente graditi ai bot, che preferiscono un linguaggio semplice.
    In questa lista includo anche l’asterisco, il cancelletto (#), la chiocciola, le freccette…
  • Lo spazio: usatelo per separare le parole, mi raccomando, altrimenti cambiano totalmente di significato per un bot.

Qualora voleste utilizzare un carattere che non ho citato, evitate di farlo.
Riassumendo, un titolo corretto per la SEO andrebbe scritto con l’iniziale in maiuscolo, con al massimo i due punti, la virgola, il trattino e i numeri al suo interno e senza nessun carattere alla fine. Provate a seguire questi consigli e vedrete la differenza.

E ovviamente scegliete bene le parole-chiave da inserire, così come la lunghezza del titolo, che non deve essere né troppo lungo, né troppo corto.

Federico Aviano

Se l’articolo ti è piaciuto, puoi seguire il mio sito web

8 pensieri su “Come scrivere i titoli degli articoli con strategie SEO

  1. Pingback: Come scrivere i titoli degli articoli con strategie SEO — CompassUnibo Blog – Imlestar

  2. Grazie per le dritte Federico!
    Sto ricominciando a scrivere articioli dopo anni di pausa dalla mia esperienza al Compass e questo articolo mi è molto utile. Vedo che qualcosa non è cambiato ma che ci sono anche delle novitá.

    Licia

  3. ma quindi sono punteggiature utili solo per il titolo vero? perke la cosa delle parentesi mi ha spaventato non poco… io adoro usarle perke apro mille finestre nel discorso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...