Sevilla, tu casa

Salve a tutti, mi chiamo Letizia, frequento il secondo anno della laurea magistrale Compass e questo è il mio primo articolo. Per rompere un po’ il ghiaccio vi parlerò della mia esperienza Erasmus dell’anno scorso in Spagna.
Ma andiamo per ordine: la prima cosa da trattare, a mio parere, è la scelta della meta.

Nel mio caso, come in molti altri credo, questa scelta è stata tutt’altro che casuale. Dietro a questa mia forte determinazione infatti, come ho scritto nella lettera di presentazione annessa alla domanda di scambio, forse c’è stata proprio la mia infanzia.

Io e mio fratello, infatti, siamo cresciuti con una ragazza alla pari peruviana. Da quel momento in poi, lo spagnolo è stato per me un chiodo fisso; all’età di cinque anni mi sono fatta regalare un quaderno da utilizzare appositamente e unicamente per le mie “lezioni di spagnolo” con la tata, alle superiori ho frequentato il liceo linguistico e ho scelto come terza lingua lo spagnolo, nell’estate della mia quarta superiore sono andata a Saragozza come ragazza aupair.

Fino a che, durante il mio primo anno di laurea magistrale, è uscito il bando “Erasmus + studio”. Non ho perso tempo e mi sono candidata subito per le due mete che più preferivo: Siviglia, città di cui mi ero innamorata qualche anno prima durante una vacanza; e Madrid, metropolitana e capitale.

Dopo aver scelto e motivato la meta, nella fase di pre-partenza è necessario verificare i requisiti linguistici richiesti dall’università ospitante e formulare un piano di studi corretto. La verifica del livello linguistico avviene tramite il CLA, “Centro linguistico di Ateneo” con un esame scritto per chi non fosse già in possesso di una certificazione o per chi non avesse già sostenuto un’idoneità certificata dall’Università di Bologna.

Altrettanto importante, come dicevo, è la presentazione del piano di studi che ci si prospetta di sostenere all’estero: il Learning Agreement. Le materie selezionate devono essere il più possibile corrispondenti al piano di studio italiano, potendosi differenziare da esso per una differenza di massimo due crediti, sia singolarmente che nell’insieme complessivo. Il piano di studi può essere modificato, in casi estremi, anche durante il soggiorno, ma consiglio di individuare per tempo le materie che si intendono seguire e di selezionarne sempre qualcuna in più. Questo perché può succedere di dover eliminare o cambiare una materia, ad esempio a causa degli orari coincidenti con altri corsi scelti.

Tutta la modulistica va caricata tramite un portale, Alma RM, a cui è possibile accedere tramite Studenti online grazie alle proprie credenziali. Sinceramente, devo dire che la parte burocratica è stata abbastanza lunga e complessa: rispettare le scadenze è molto importante, presentare tutta la documentazione giusta altrettanto. Ma ne vale la pena. Piuttosto, consiglio soprattutto a chi dovesse essere sbadato come me, di confrontarsi con gli altri vincitori del bando (magari che andranno proprio nello stesso posto) per scadenze, consigli, dubbi (io ho fatto così).

L’università, a proposito, organizza anche una riunione di presentazione a cui è molto utile andare, perché vengono menzionati e spiegati i documenti che andranno presentati e le relative scadenze;  in cosa consistono effettivamente la fase pre e post partenza e cosa è importante tenere a mente prima di partire. Chiaramente questo viene fatto in modo piuttosto generale, perché ogni paese ed università ospitante ha un suo proprio iter. Come detto più volte durante la riunione, spetta allo studente vincitore del bando informarsi sugli orari e sulla durata delle lezioni, sulle modalità di verifica dei requisiti.

Una volta presentata tutta la documentazione in modo corretto, si è pronti per partire.
Una bellissima iniziativa, a mio parere, promossa dall’Unversità Loyola Andalucìa di Siviglia è stata quella di mettere a disposizione di ogni studente internazionale come me, un Buddy: uno studente guida, un mentore, una faccia amica a cui chiedere aiuto soprattutto nel primo periodo.  Proprio sotto suo consiglio, appena arrivata a Siviglia mi sono recata in segreteria a far firmare i documenti che attestavano il mio arrivo presso l’università ospitante.

A proposito di iniziative interessanti, apro una piccola parentesi: a Siviglia c’erano molte associazioni formate da studenti come “ESN”o “Erasmus Club” che mi hanno permesso di conoscere tante persone, di accedere a eventi, feste e viaggi organizzati appositamente per studenti internazionali; e di avere sconti esclusivi su voli e bagagli Ryanair.

 

Anche alla fine dei sei mesi è stato necessario tornare in segreteria per farsi firmare il certificato di rientro nel quale si attestava la fine del periodo di scambio, il numero di esami sostenuti e il relativo esito.

Questa documentazione, ancora una volta, va caricata su Alma RM nell’apposita sezione e successivamente spedita in formato cartaceo all’Università di Bologna, che con un po’ di pazienza provvederà a verificare e convalidare il piano di studio.

Dopo aver correttamente inviato tale richiesta di riconoscimento, viene chiesto allo studente di sostenere un ultimo test di lingua (nel mio caso, spagnolo) che avviene online e che consente di comparare il livello raggiunto a fine percorso con quello precedente. In ultimo, l’Università di Bologna chiede ai suoi studenti di compilare un questionario relativo all’esperienza di studio all’estero, allo scopo di misurare il grado di soddisfazione.

 

Per concludere, invito chiunque abbia la possibilità, a partire per un’esperienza analoga alla mia perché a mio parere ne è valsa veramente la pena.

Letizia Bertolini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...