Quanto sei AGILE?

Sono sicura che ormai hai sentito parlare di Agile. Grandi e piccole aziende stanno usando sempre di più un approccio agile per gestire il lavoro e i progetti. Ma se pensi che la metodologia Agile sia utile solo per gestire i progetti software, è un grosso errore – anche se è stata originariamente sviluppata per l’industria del software (The Agile Manifesto)-. Non solo tutti i progetti possono e dovrebbero utilizzare il metodo “Agile”, ma anche le organizzazioni nel loro complesso dovrebbero diventare Agile.

Essere agili significa essere flessibili. Anche se i concetti base di Agile sono facilmente comprensibili, è necessario un alto livello di impegno, pazienza e apertura per diventare un vero campione della filosofia Agile.

Agile è un processo che aiuta i team a fornire risposte rapide e imprevedibili al feedback che ricevono sul loro progetto. Crea opportunità per valutare la direzione di un progetto durante il ciclo di sviluppo. Le squadre valutano il progetto in riunioni regolari chiamate sprint o iterazioni.

I modelli tradizionali di gestione dei progetti, come il metodo Waterfall, e le strutture gerarchiche dei gruppi sono troppo rigidi per rispondere al ritmo di cambiamento che ogni organizzazione attraversa tutti i giorni nel mondo moderno e, il framework Agile, è un modo efficace per creare flessibilità aziendale.

Nell’era della trasformazione digitale, la filosofia Agile si adatta perfettamente, soprattutto, alle organizzazioni che cercano di evolvere il modo in cui si gestiscono i progetti e il modo in cui operano.

Esistono diverse metodologie agili, tutte condividono filosofie, caratteristiche e pratiche simili. Tuttavia, dal punto di vista dell’implementazione ogni modalità Agile ha le proprie pratiche, terminologia e tattiche, quali Srum, Kanban o Lean Thinking.

Come diventare Agile e non morire nell’intento?

Il percorso non è del tutto semplice e non di meno nelle grandi aziende, in cui esistono dei processi prestabiliti. Ma per abbracciare il cambiamento con successo, ci sono dei principi chiave per diventare Agile:

Startup Mindset: per diventare Agile devi pensare come una startup. Il senso dell’urgenza e l’attenzione su un obiettivo caratterizzano il metodo, verso la soluzione dei problemi.

Ambiente collaborativo: i team agili collaborano. Senza collaborazione, non puoi diventare Agile. La multidisciplinarietà e la somma di ogni singolo know how.

Orientamento al rendimento: i membri di un team Agile vengono valutati in base alla performance. L’unica cosa che conta sono i risultati. Le organizzazioni tradizionali hanno le metriche per valutare un dipendente. Nel contesto Agile solo il risultato è importante.

Organizzazione piatta e leader servo: il vecchio modello di leadership non funziona più. I nuovi leader sono operatori e non governanti. Non impartiscono comandi, ma guadagnano rispetto trovandosi in trincea con le loro squadre.

Chiara visione strategica: la chiarezza dell’obiettivo è il miglior fattore di successo. Le organizzazioni agili hanno una visione strategica chiara, mirata e semplice. Questa visione è visibile da tutti i membri del team.

Trasparenza delle informazioni: le organizzazioni agili non nascondono o restringono informazioni ai propri membri. Tutti hanno accesso agli stessi dati e alle stesse informazioni. Questo aiuta ad evitare confusioni o incomprensioni quando si prendono decisioni.

Orientamento al cliente: i team agili sono fortemente focalizzati sul cliente e nel creare valore.

Apprendimento continuo: un’organizzazione agile è un’organizzazione viva e in crescita. Si sforza di acquisire più conoscenze e sa come fare meglio e superare in astuzia la concorrenza.

Spirito imprenditoriale: gli imprenditori corrono rischi. Le organizzazioni che non tollerano l’errore e l’assunzione di rischi non possono diventare Agili. Nelle organizzazioni Agile, è normale correre rischi e, a volte, sbagliarsi. L’obiettivo è cercare di trovare modi migliori di fare le cose.

Risorse snelle e flessibili: Nelle organizzazioni gerarchiche tradizionali, le risorse sono mantenute in silos e non possono essere condivise e fare attività fuori dalla loro definizione di lavoro. I team Agile sono snelli e flessibili .

I vantaggi di un’organizzazione agile

Lavorare con un metodo Agile motiva ogni attore a trovare uno scopo o un impatto su un progetto, per fornire qualcosa di nuovo. Ci sono vantaggi convincenti per adottare questa filosofia:

  • Maggiore produttività nel team
  • Maggiore qualità di prodotti e servizi
  • Minor costo o sviluppo del prodotto
  • Rilascio più rapido dei prodotti sul mercato
  • Maggiore soddisfazione e fidelizzazione del cliente
  • Minori rischi per la consegna del prodotto
  • Ritorno più rapido sull’investimento (ROI)
  • Tempo di reazione più rapido agli eventi e ai cambiamenti

Infine, retrospezione, agire sui cambiamenti, imparare dagli errori e rivalutare l’apprendimento sono attributi di un vero team Agile!

Fonte: http://blog.scrumstudy.com/https://www.binfire.com/https://luis-goncalves.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...