Io cittadino europeo: gli studenti di EuLab alla Festa dell’Europa

La campagna #VotoAnchEU è tornata nelle sale dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna per presentarsi agli studenti delle scuole superiori. E’ avvenuto lo scorso 9 maggio in occasione della Festa dell’Europa, festeggiata tra musica, immagini e parole nell’ambito dell’iniziativa Conversazioni d’Europa 2019.

Accompagnati dalla professoressa Pina Lalli e dalle tutor del Laboratorio Claudia Capelli e Michela Zingone, gli studenti hanno partecipato all’evento “Io cittadino Europeo? L’Europa, raccontata tramite la fotografia, la musica e i social”, promosso dal Centro Europe Direct Emilia-Romagna.

“E’ stata un’idea rivoluzionaria mettersi insieme in questo periodo storico che vede più conflitti che unione” ha esordito la Consigliera regionale Lia Montalti nel saluto di apertura dei lavori, che sono stati coordinati da Elia Grassilli, Riccardo Cucconi e Federica Milioni di Europe Direct.

Tra un intervento e l’altro, le note del quintetto di fiati dell’EUYO (European Union Youth Orchestra) hanno portato il vento dell’Europa in sala. Daniel Roscia, Jake Bagby, Alberto Esteve, Angharad Elin e Matteo Sampaolo hanno infatti eseguito “Ode an die Freude”, l’inno d’Europa, dando ufficialmente inizio ai festeggiamenti.

A seguire Arianna, Gaetano e Erika, in rappresentanza degli studenti del Laboratorio EuLab, hanno preso la parola per illustrare la campagna di informazione #VotoAncheEU agli studenti delle scuole superiori della Regione presenti in sala.

[Credits photo – Laboratorio EuLab]

Quanto si sentono europei i giovani italiani? Quanto sono consapevoli delle opportunità legate alla cittadinanza europea? Quanto e come si informano sulle questioni europee?

Partendo da queste tre domande un primo gruppo di studenti ha sviluppato un percorso di ricerca che ha coinvolto circa 200 giovani e che è stato suddiviso in due parti: Indagine sulla disponibilità di fondi UE e la loro distribuzione sul territorio regionale dell’Emilia- Romagna; Indagine sulla percezione della UE tra i giovani: interviste e questionari a diversi gruppi di giovani.

I risultati delle varie indagini ha portato a scoprire che c’è un diffuso e trasversale sentimento di appartenenza all’Europa, una scarsa consapevolezza riguardo a fondi/opportunità che provengono dall’UE, una insufficiente informazione sulle questioni europee. Ciò nonostante si è riscontrato un desiderio di ricevere maggiore informazione anche se ci sono tracce di mancanza di fiducia verso le fonti di informazione mainstream/ufficiali.

A partire dai risultati dell’indagine, gli studenti della seconda parte del laboratorio hanno costruito una campagna di informazione e comunicazione legata alla più ampia campagna di promozione delle elezioni europee #StavoltaVoto, alla quale hanno affiancato il proprio slogan: #VotoAnchEu.

“L’obiettivo – ha spiegato Arianna – è quello di informare, ma anche di creare engagement intorno ai temi europei, e dunque di mobilitare i giovani (18-30 anni) al voto”.

[Credits photo: Laboratorio EuLab]

A tal fine si è scelto di utilizzare soprattutto i linguaggi e gli strumenti offerti dal web e dalle piattaforme social, pertanto i 52 studenti del Laboratorio hanno costituito tre team social, supportati da un team video, grafica e copywriting.

La campagna sta ora entrando nel vivo delle ultime settimane che separano dalle elezioni del 26 maggio; si intensifica l’engagement attraverso azioni on- e offline, si punta soprattutto su contenuti facilmente condivisibili sui social media come infografiche e video.

Dopo il secondo intermezzo musicale, sono saliti sul palco gli studenti dell’IIS Paolini Cassiano di Imola. Gli studenti hanno partecipato, in collaborazione con Europe Direct Emilia-Romagna, al progetto “A scuola di Open Coesione”, iniziativa del Ministero che guida gli studenti nel monitoraggio dell’utilizzo dei fondi europei per un determinato progetto nel proprio territorio. La classe ha seguito l’utilizzo dei finanziamenti UE per il progetto “Onda solare”, un prototipo di veicolo alimentato a energia elettrica e solare.

Oltre alla musica e ai social l’altro grande protagonista della mattinata è stata la fotografia. Sono stati, infatti, presentati i risultati del concorso fotografico EurHope 2019, al quale hanno partecipato gli studenti delle classi IV degli istituti di istruzione superiore dell’Emilia-Romagna.

L’obiettivo del concorso era quello di elaborare immagini volte a promuovere una riflessione sull’Europa, sul senso di appartenenza all’Unione Europea e sul significato di cittadinanza attiva europea.
La commissione ha selezionato 4 fotografie. Al primo posto lo scatto “Taking a decision makes the difference”, realizzato dalla classe IV B GC delle scuole Aldini Valeriani di Bologna, che si è aggiudicata un premio in denaro di 3.500 euro da utilizzare per la realizzazione di attività o strumentazioni didattiche per gli studenti.

Al secondo posto la IV F dell’Istituto Tecnico “Marco Polo” di Rimini con la fotografia intitolata “Melting pot”, che si è aggiudicata così un premio di 2.500 euro. Il terzo e quarto premio, per un totale di 2mila euro, sono andati rispettivamente alla classe IV U Tur del “Salvemini” di Casalecchio di Reno (Bologna) e alla classe IV A Graf dell’istituto “Oriani” di Faenza (Ravenna). Gli studenti di Casalecchio hanno partecipato con lo scatto “Diven(ti amo) Europa”.
“Unione” è invece il titolo della fotografia portata dai ragazzi faentini.

A consegnare i premi – tra gli altri – anche Patrizio Bianchi, Assessore regionale con delega al coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, scuola, formazione professionale, università, ricerca e lavoro.
“Non esiste una democrazia fatta dai singoli, la democrazia va fatta insieme. L’Europa nasce proprio da questa esigenza” – ha affermato l’Assessore rivolgendosi a tutti gli studenti in sala.
Ha poi citato la Costituzione italiana e ribadito l’importanza di rileggere spesso i primi 13 articoli e farne una bussola della propria vita quotidiana.
“E’ fantastico quello che avete già fatto – ha detto l’Assessore a tutti i ragazzi arrivati a Bologna per festeggiare l’Europa. – Ma ancor di più lo sarà quello che farete!”.

Ambra Valeriani – Laboratorio EuLab

 

Segui la campagna #VotoAnchEU su Twitter per rivivere la festa del 9 maggio! 

Visualizza il programma della giornata. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...