Ossessionati dai Social Network: una nuova dipendenza

Negli ultimi anni l’utilizzo dei social network è cresciuto notevolmente, tanto che in media gli italiani hanno almeno 7 account social a persona. Siamo iperattivi, multitasking e sempre connessi. Tanto che sempre più psicologi e psichiatri stanno studiando e riscontrando delle nuove patologie o forme di ansia sociale causate da queste piattaforme.

Dalla ricerca annuale sull’utilizzo di internet, social media, mobile ed e-commerce elaborata da We Are Social e Hootsuite è emerso che in Italia nel 2018 si sono aggiunti 11 milioni di nuovi utenti online, per un totale di 54.8 milioni di persone. Risulta, quindi, che circa il 92.5% della popolazione è connessa ad internet. Allo stesso modo cresce anche l’utilizzo delle piattaforme social: sono circa 35 milioni gli Italiani che utilizzano i social media , 1 milione in più rispetto al 2017; di questi, ben 31 milioni (ossia l’88.5%), accedono ai social da mobile. 

In Italia in media si passano online 6 ore al giorno. Per quanto riguarda i social, il tempo trascorso è in media di 1 ora e 51 minuti. Il 98% degli utenti social dichiara che accede ad almeno una piattaforma tutti i giorni e il 74% ha scritto o interagito attivamente almeno una volta nell’ultimo mese. 

Fonte: Il report di We Are Social e Hootsuite contiene molti altri dati sullo scenario digital e i social media in Italia.

I dati sono sempre di forte impatto, anche se basterebbe pensare ad una nostra giornata tipo per renderci conto che ormai ci dividiamo tra la vita online e quella offline. Siamo costantemente connessi ad internet e abbiamo tutto a portata di un click. Oggi non è più indispensabile sapere dove sono le vie di una città perché c’è Google Maps, o delle app simili, che ci condurranno ovunque. Non dobbiamo più memorizzare tutti i numeri di telefono basta chiedere a Siri. Non serve più uscire ed incontrarsi di persona per poter parlare, con whatsapp possiamo chattare, mandarci audio, chiamarci e videochiamarci. Non è più necessario avere degli amici per giocare, basta collegarsi al network online della Playstation e sfidare dei perfetti sconosciuti comodamente dal nostro divano. 

La tecnologia ci ha fatto fare molti passi in avanti e ci ha portato a dei livelli che 50 anni fa erano inimmaginabili. Ma come tutte le cose bisogna imparare a conviverci facendone un uso ragionato e soprattutto moderato. Oggi siamo terrorizzati all’idea di uscire senza cellulare. I giovani trascorrono davanti ad un monitor più del doppio del tempo che trascorrono a scuola con il conseguente incremento di disturbi dell’apprendimento e di patologie depressive.

Fonte: Illustrazioni satiriche che mostrano la dipendenza dai Social Media.

L’abitudine e la familiarità che ormai proviamo utilizzando i social network ci ha portato a dimenticare, o meglio ad ignorare, che questi potrebbero condurci in delle situazioni a dir poco spiacevoli. Si parla di engagement dei social media, ovvero del grado di coinvolgimento, che si sta trasformando sempre più in una necessità di partecipazione.
Siamo obbligati ad iscriverci a tutti i social perché se no quando ci incontriamo “faccia a faccia” non siamo aggiornati e veniamo esclusi.  

 Facebook, Instragam, Twitter, ecc. hanno creato una sorta di società parallela. Se succede qualcosa offline se ne parla anche online e viceversa. Siamo costantemente collegati a queste due società, con l’unica differenza che il modo virtuale dei social network è fittizio ed è stato creato per trasmettere un senso di sicurezza, di personalità e di socialità. L’utente si sente al sicuro, si muove nell’anonimato e questo gli permette di fare tutto ciò che vuole svincolandosi dalle rigide regole etiche e morali della società. 

Questa forma di anonimato ci permette di sentirci più liberi di esprimere ogni nostra opinione senza pensare a chi la leggerà. Sui social siamo sempre pronti a commentare chiunque e qualsiasi cosa. Ci sentiamo potenti ed invincibili, nessuno può farci star zitti (a meno che non ci blocchino), e molte volte dimentichiamo che dall’altra parte dello schermo c’è un altra persona. Ed proprio questo senso di sicurezza, insieme a quello di personalità e di socialità che creano dipendenza. L’ assuefazione dai social network potrebbe essere causata dalla fermezza e dalla socialità che questi siti sono appunto in grado di fornire grazie alle loro infinite applicazioni. Come ogni dipendenza può dare vari sintomi come ansia, depressione e stress. 

Se abbiamo un momento di difficoltà il computer e le sue risorse illimitate riescono in qualche modo a consolarci, offrendoci svago e “alleggerimento” della mente. Ma proprio in questa maniera rischiamo di instaurare un circuito vizioso per cui, ogni volta che siamo in una situazione conflittuale, preferiamo tornare a distrarci creando così una dipendenza e non risolvendo un problema. Ovviamente è difficile valutare se e quanto siamo dipendenti dal web. Molti giovani (e non) passano ormai una quantità significativa di ore sul computer senza per questo sviluppare forme di dipendenza. Quello che diventa un segno della eventuale presenza di un “problema” riguarda il modo in cui l’uso di internet riduce la qualità relazionale e interattiva dell’individuo nella sua quotidianità.

In conclusione può essere utile cominciare a impegnarsi in attività alternative che possano fornire delle soluzioni sane alle sensazioni di noia e solitudine (come ad esempio lo sport). È importante avere il controllo sui nostri social: possiamo usarli per informarci sui nostri interessi o per riallacciare i contatti con alcune persone delle quali si pensava aver perso completamente le tracce. Ma la cosa fondamentale è imparare ad usare i social network e non a “farci usare” da loro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...