Il fenomeno del mukbang

Forse a qualcuno di voi sarà già capitato di imbattersi in un video mukbang.
A tutti gli altri spiego subito di che si tratta. Stiamo parlando, infatti, di una nuova moda dilagata soprattutto su Youtube nell’ultimo anno.
In poche parole, essa consiste nel filmarsi mentre si mangiano quantità esagerate di cibo, dialogando nel frattempo con i propri interlocutori virtuali, spaziando dal gossip ai fatti personali o, perché no, trattando anche di argomenti più seri come fatti di cronaca e attualità.

Etimologicamente la parola “Mukbang” è la fusione di due termini coreani che vogliono dire “mangiare” e “broadcast”. Il tutto è partito proprio in Corea del Sud all’incirca nel 2015 dove diversi giovani ragazzi hanno iniziato questa pratica di andare in onda in streaming su diversi siti online, tra cui AfreecaTv nel quale è stata dedicata appositamente una sezione a parte per i “mukbanger”, i quali in cambio ricevevano un compenso economico. Ci sono stati dei casi dove ragazzini di 14 anni si sono trovati a guadagnare oltre i 1000 euro al mese per il grande successo di questo nuovo format.

La cosiddetta The Diva sudcoreana è Park Seo-Yeon che ha lasciato il suo vecchio lavoro per dedicarsi interamente ai suoi video e in una recente intervista ha dichiarato di guadagnare nettamente di più grazie al suo immenso pubblico che paga volentieri per seguirla mentre mangia.

In men che non si dica questa idea è diventata virale in tutta Europa e in Italia alcuni tra gli youtuber più famosi hanno deciso di introdurre nei loro canali questo nuovo format che porta loro sicuramente un incremento di iscrizioni, visualizzazioni e di conseguenza una monetizzazione maggiore.

In America questo programma si è espanso talmente tanto che sono stati creati addirittura dei format presenti su Youtube chiamati “Watch me eat” e “The all American Mukbang”.

Siamo di fronte a un fenomeno di “social eating” dove l’obiettivo finale è in un certo senso la comunicazione nonostante ci sia una retribuzione dietro. Se addirittura il video viene trasmesso in modalità live, gli spettatori hanno modo di interagire con il “mukbanger” lasciando dei commenti ai quali può rispondere immediatamente creando una sorta di conversazione.

Ovviamente non mancano le critiche, le quali sostengono che ci si trova in una situazione dove una persona su dieci muore di fame o diverse famiglie nel mondo non arrivano a fine mese e non possono permettersi simili quantità di cibo. Siamo di fronte persone che si mostrano al mondo con ingenti quantità di cibo che vengono acquistate e sprecate di fronte a una webcam o una telecamera e che difficilmente vengono consumate interamente. Indubbiamente gli introiti sono maggiori rispetto a quelle che sono le uscite usate per comprare tutto, ma molti sostengono che sia come dare uno “schiaffo alla miseria”.

Non bisogna inoltre trascurare il fatto che in molti hanno problemi seri e gravi con il cibo, pensiamo semplicemente alla bulimia, anoressia, fino all’essere eccessivamente sovrappeso. Ed è per questa riflessione che questo show mediatico è come se fosse una via di mezzo tra un Grande Fratello e Men vs. Food.

Il cibo che negli ultimi anni ha visto aumentare la sua popolarità sui social network, acquista sempre più spazio, basti pensare all’intensificarsi di post accompagnati dall’ hashtag #foodporn su Instagram, che da solo giornalmente conta circa 145 milioni di post.

E’ questa la direzione verso la quale vogliamo andare?
Se da una parte sono innegabili i vantaggi che la digitalizzazione ha portato, dall’altro diventa sempre più urgente chiedersi dove vogliamo andare. Tutto questo può sostituirsi al piacere di consumare in compagnia, dal vivo, del buon cibo?
Che ne pensate?

A cura di Martina Poma

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...