La sessione esami si avvicina: ecco i 10 cibi che aumentano la concentrazione

books-2211342_960_720.jpg

Maggio è un mese bellissimo. Le giornate si allungano, il clima diventa più mite, le lezioni universitarie giungono al termine e si inizia a respirare aria d’estate. Ma si avvicina anche la sessione estiva. Mancano poche settimane ai primi appelli d’esame e gli studenti sono ormai esausti dall’anno accademico alle spalle, ma bisogna fare l’ultimo sforzo per rimanere concentrati sui libri. Per fortuna, una corretta alimentazione è alla base di un buon metodo di studio. Scegliere i cibi giusti, infatti, rappresenta una vera e propria tecnica di apprendimento.  Alcuni cibi sono fondamentali per migliorare la concentrazione, conservare le informazioni, e rimanere focalizzati anche durante le più estenuanti sessioni di studio. Ecco i 10 cibi che ti aiuteranno ad affrontare le ore sui libri!

Il cioccolato fondente: più è “dark”, maggiore sarà il suo effetto. Infatti, il cacao amaro aumenta l’afflusso di sangue al cervello mantenendolo vigile e pronto a ricevere nuove informazioni.

I frutti rossi: mirtilli, ciliegie, ribes nero, lamponi, more, uva spina, fragole…basta che siano rossi! Riducono il livello di tossine nel flusso sanguigno e contengono fitonutrienti e antiossidanti che favoriscono il flusso di sangue al cervello migliorando l’attività neurologica.

La frutta secca: noci, nocciole, mandorle, anacardi, pinoli, e chi più ne ha più ne metta. Grazie agli alti livelli di acidi grassi essenziali che aiutano il cervello a funzionare in modo ottimale, aumentando la prontezza mentale e la capacità di immagazzinare le informazioni.

Il pesce: si sa, il pesce è ricco di Omega-3 e mangiarlo frequentemente può giovare la nostra carriera da studenti. Si tratta di acidi grassi essenziali per una corretta funzione dei neuroni, che possono aiutare a concentrarsi di più e imparare a studiare in modo più efficiente.

I cereali integrali: farro, orzo, miglio, avena e tutti i cereali integrali in chicco rappresentano un prezioso supporto per la concentrazione e lo studio. Grazie all’alto contenuto di fibre hanno un alto potere saziante e non provocano sonnolenza nella fase digestiva, nemica della concentrazione.

Il tè verde: è ricco di catechine, sostanze in grado di promuovere la produzione di nuovi neuroni nell’ippocampo, area del cervello responsabile della conversione dei ricordi da breve a lungo termine.

Le uova: contengono “colina”, una sostanza in grado di contribuire a rafforzare la memoria centrale e il cervello. Inoltre, alcune ricerche scientifiche hanno osservato che la colina aumenta le dimensioni dei neuroni.

Il caffè: caratterizzato dalla caffeina, ha un effetto tonico e stimolatorio sulla funzionalità cardiaca e nervosa, fornendo all’organismo un forte picco energetico.

L’avocado: migliora l’andamento della circolazione sanguigna e stimola le cellule cerebrali. Inoltre, sebbene l’avocado contenga grassi (ma grassi monoinsaturi, salutari), contribuisce al fabbisogno giornaliero di fibre e vitamina E.

La verdura verde: broccoli, cavoletti, spinaci. Sono considerati cibi alleati della memoria perché contengono un’elevata quantità di acido folico, che previene l’invecchiamento mentale e favorisce lo sviluppo delle potenzialità mnemoniche del nostro cervello.

Ilaria Guidi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...