I 10 film da vedere dal 2010 a oggi

Da sempre il mondo del cinema ci ha proposto e ci continua a proporre molti film che ormai sono diventati parte della nostra memoria collettiva, come La vita è bellaV per VendettaLolitaAmerican Beauty,ecc. Negli ultimi anni però assistiamo ad una copiosa serie di film dallo scarso contenuto culturale, messaggio sociale, frutto di storie banali spesso senza alcun senso. Altre volte capita invece di guardare dei trailer “promettenti”, che ben presto si rivelano dei veri e propri flop.15020029145_549874ace8_b

Da qui nasce la mia idea di proporre i 10 film assolutamente da vedere, prodotti negli ultimi 7 anni. I film presentati si differenziano tra loro per tematica e l’ordine scelto è puramente cronologico e non di importanza.

Quasi amici (2011)  diretto da Oliver Nakache e Eric Toledano. Genere: Commedia, Drammatico.

Quasi-amici-scena-film

Tratto dalla storia vera del tetraplegico Philippe Pozzo di Borgo e del suo aiutante domestico Yasmin Abdel Sellou, il film ripercorre la nascita del rapporto di amicizia tra i due protagonisti, Philippe e Driss. I due provengono da contesti culturali opposti: Philippe è un ricco imprenditore, mentre Driss proviene da una famiglia numerosa e con molte difficoltà economiche. La sfacciataggine di Driss però riesce sin da subito a catturare inaspettatamente l’attenzione di Philippe, con il quale gradualmente si instaura un rapporto di amicizia folle, comica e al tempo stesso profonda. La malattia del ricco imprenditore trova nell’ironia di Driss un forte incentivo nel cercare di condurre una vita normale. Questo film riesce a colpire lo spettatore in profondità raccontando una storia nella sua semplicità  e allo stesso tempo affronta una tematica molto attuale, quella di come affrontare una malattia e dell’importanza delle persone che circondano il malato.

Il cacciatore di donne (2013) diretto da Scott Walter. Genere: Thriller, Drammatico.

cacciatore

Questo film racconta la storia del serial killer Robert Hansen, vissuto in Alaska negli anni Ottanta, condannato per aver rapito, torturato e ucciso più di venti vittime. La storia parte dal ritrovamento di una giovane prostituta, Cindy, scappata dal rapimento da parte di  un cliente (Robert Hansen). Il caso cattura l’attenzione di un poliziotto, Jack Holcombe, il quale decide di indagare a fondo sull’accaduto e di smantellare l’abili fornito dall’astuto serial killer. Il film riesce ad evidenziare diverse tematiche in un unico contesto: l’oscuro mondo della prostituzione minorile, e l’annessa difficoltà di reinserimento per queste giovani ragazze, e la contorta e deviata mente che si cela dietro soggetti apparentemente innocui. Il film è dedicato a tutte le vittime ritrovate e quelle mai state ritrovate.

La mafia uccide solo d’estate (2013) diretto da Pierfrancesco Diliberto, noto come Pif. Genere: Commedia, Drammatico.

1479281487-mafia-uccide

Il film racconta la storia di un giovane giornalista, Arturo Giammaresi, il quale sin dall’infanzia assiste ad eventi legati alla mafia palermitana. La storia si sviluppa a partire dal folle innamoramento precoce verso la figlia di un ricco banchiere, Flora Guarnieri. Arturo prova sin da piccolo una forte ammirazione nei confronti di uomini che combattono la mafia, come il commissario Boris Giuliano e il generale Dalla Chiesa, e allo stesso tempo rimane affascinato dal premier Giulio Andreotti, del quale ritaglia e colleziona foto dei giornali. Gli anni passano, il contesto palermitano diviene teatro di scontri mafiosi ed Arturo, impiegato come reporter della campagna elettorale di Sandro Lima, percepisce la sua terra come usurpata dalla prepotenza e dalla corruzione. Il film affronta con particolare efficacia e allo stesso tempo leggerezza un tema così pesante come quello della corruzione e del declino della Sicilia a causa del potere mafioso. L’ironia e la freddezza allo stesso tempo del racconto delle vicende palermitane risulta essere una modalità originale per arrivare al grande pubblico.

The wolf of Wall Street (2013) diretto da Martin Scorsese. Genere: Biografico, Drammatico, Commedia.

ac9585a9dfb1448cb087e3771249d106

Il film racconta l’ascesa e poi il declino di Jordan Belfort, avvincente broker. Il raggiungimento del successo porta il giovane newyorkerse a condurre una vita sfrenata, basata  prettamente ed esageratamente sul sesso e sull’assunzione di droghe. Jordan riesce a fondare un proprio studio, apparentemente legale, ma che in realtà nasconde un grosso giro di truffe. La vita del broker trova un brusco arresto nell’intervento dell’FBI, la quale da tempo indaga sul caso e che riesce a smantellare la copertura di Belfort, ormai rimasto senza amici, moglie, e dipendente da morfina e cocaina. Il film mette in luce con ironia e leggerezza la difficile gestione del potere e della ricchezza, che, come nel caso di John, può portare ad un compulsivo e smanioso desiderio di voler comprare tutto e tutti, qualsiasi sia il “prezzo da pagare”.

The imitation game (2014) diretto da Morten Tyldum. Genere: Biografico, Drammatico, Thriller, Storico.

2014-the-imitation-game-012

Il film è un riadattamento cinematografico della vita di Alan Turing, grande matematico vissuto durante la seconda guerra mondiale, il quale decide di mettere le proprie conoscenze a servizio della Gran Bretagna per bloccare il conflitto nel minor tempo possibile.Alan, assieme ad altri esperti matematici, ha il compito di decriptare i codici nazisti, codificati nella macchina “Enigma”. Gli anni e la tensione della seconda guerra mondiale portano il team degli esperti a subire molta pressione da parte del Governo, il quale si rivela dubbioso riguardo l’impresa. Alan tuttavia riesce a decifrare i codici nazisti e a minimizzare i danni degli attacchi, portando la guerra ad una svolta cruciale. Tuttavia la vita del matematico, nonostante la grande scoperta, prende una piega inaspettata: viene indagato e processato per presunta omosessualità, ai tempi considerata reato, con conseguente castrazione chimica: la vicenda porterà Alan al suicidio. Il film permette allo spettatore di comprendere un’epoca storica come quella della seconda guerra mondiale e, non da ultimo, mette nero su bianco il rigido giudizio nei confronti della sessualità vigente in quegli anni.

La teoria del tutto (2014) diretto da James Marsh. Genere: Biografico, Drammatico, Sentimentale.

la-teoria-del-tutto

Anche in questo caso si tratta di un riadattamento cinematografico di una biografia Verso l’infinito, quella di Stephen Hawking, scritta dall’ex-moglie del fisico Jane Wilde Hawking. Il giovane fisico lavora come cosmologo presso l’Università di Cambridge con l’obiettivo di trovare un’equazione in grado di spiegare la nascita dell’universo. Proprio durante una festa, conosce Jane, con la quale intraprende una storia d’amore. Ma l’amore trova un grande ostacolo nella malattia degenerativa che colpisce Stephen, l’atrofia muscolare progressiva, una patologia che intacca ogni aspetto del vivere quotidiano. Il film mette in primo piano l’universo che circonda la straordinaria mente del fisico, quale l’amore familiare, e le conseguenze della malattia; il tutto viene esaminato simultaneamente da due prospettive opposte: quella di Stephen, dedito solo alle verità dimostrabili, e quella di Jane, profondamente guidata dalla fede in Dio. Il racconto di una vita difficile come quella di Stephen è rappresentato in un modo particolarmente toccante, in grado di scuotere anche gli animi più duri attraverso una profonda dolcezza.

The Danish Girl (2015) diretto da  Tom Hooper. Genere: Biografico, Drammatico.

danishgirl1-xlarge

Adattamento del romanzo La Danese, racconta la storia delle vite dei pittori danesi Einar Wegener (Lili Elbe) e Gerda Wegener. Il racconto è ambientato nella Copenaghen degli anni venti, dove la coppia di sposi vive un rapporto d’amore intenso e allo stesso tempo altalenante a causa della grande fama di lui e quella minore di lei. Un giorno Gerda propone a Einar di posare al posto di una sua modella e  così per gioco il pittore crea il suo alter ego femminile, Lili Elbe, con il quale la coppia trova intrattenimento in diverse occasioni pubbliche. Einar però comprende gradualmente di riconoscersi nel sesso opposto e pertanto incomincia, sempre più frequentemente, a desiderare ed assumere le sembianze femminili: la neonata consapevolezza di questo desiderio porterà Einar a divenire definitivamente Lili, attraverso una serie di interventi chirurgici, e a sfaldare il matrimonio con Gerda, la quale tuttavia restarà accanto al pittore durante tutto il suo percorso di trasformazione. Il film riesce ad affrontare con una disarmante profondità un tema difficile come quello della transessualità, mettendo in evidenza sia la prospettiva del soggetto che decide di intraprendere questa strada sia della donna che vive assieme a lui il cambiamento.

Il sapore del successo (2015) diretto da John Wells. Genere: Commedia.

ilsaporedelsuccesso

Il film racconto la storia di Adam Jones, chef stellato, il quale si ritrova in situazione di grande fallimento a causa dell’abuso di droghe ed alcool. Dopo anni di impieghi scadenti, decide di riscattarsi e aprire un nuovo ristorante a Londra, dove si avvale della collaborazione di un grande team. La rinascita lavorativa porterà Adam ad una riflessione sugli eccessi della sua vita precedente e alla rinascita affettiva attraverso la relazione instaurata con la chef Helene. La commedia, anche se in chiave molto leggera, racconta le difficoltà conseguenti la tossicodipendenza e il tortuoso sentiero che deve essere percorso per arrivare all’effettivo riscatto sociale.

Perfetti sconosciuti (2016) diretto da Paolo Genovese. Genere: Commedia, Drammatico.

perfetti_sconosciuti1

Il film racconta la vita di un gruppo di amici, formato da Eva e Rocco, una coppia ormai da tempo in crisi, da Cosimo e Bianca, novelli sposi, una terza coppia formata da Lele e Carlotta, anche quest’ultimi in crisi, e da Peppe, in crisi a causa della sua instabilità sentimentale e lavorativa. Durante una cena a casa della prima coppia, su iniziativa di Eva, il gruppo inizia un gioco: ognuno deve lasciare il proprio cellulare sul tavolo e ogni messaggio e chiamata in arrivo devono essere letti davanti a tutti i presenti. Il gioco non è altro che l’inizio di una vera e propria tragedia, che vedrà coinvolti in una serie di segreti tutti i commensali. Genovese mette in evidenza la tematica sociale a partire dal gioco: i segreti vengono custoditi in chat, sms, mms, app, che si rivelano a loro volta fonte di pericolosità. La facilità di questi nuovi strumenti porta ad una superficialità nel loro utilizzo, nella convinzione di considerarli come scrigni sicuri.

In guerra per amore (2016) diretto da Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif. Genere: Commedia, Drammatico, Sentimentale, Storico

24638_big

Arturo Giammaresi, palermitano emigrato in America, vive una storia d’amore clandestina con Flora, nipote del proprietario del ristorante dove lavora. La ragazza però viene promessa a Carmelo, figlio del braccio destro di Lucky Luciano. Pertanto l’unico modo per coronare il sogno d’amore con Flora è quello di mandare Arturo a chiedere la mano al padre della ragazza direttamente in Sicilia. L’isola è proprio in quel periodo sotto assedio a causa della seconda guerra mondiale e gli americani si stanno preparando allo sbarco. Un incontro fortuito in un bar con ufficiale d’esercito porta Arturo ad arruolarsi e a partecipare alla nota Operazione Husky. Lo sbarco in Sicilia porta alla luce sin da subito il rapporto con i mafiosi palermitani e della conseguente mal radicata nascita della democrazia cristiana per opera di quest’ultimi. La commedia presenta, sempre attraverso l’ironia, una visione indignata e triste di un territorio reso impotente dal disarmante potere mafioso in atto.

Si tratta di film che hanno riempito le sale dei cinema e che hanno acceso gli animi dei più fervidi critici in campo. E tu? Hai visto qualcuno tra questi? Pensi che in questa lista dei must see possa rientrare qualche altro film?

Miriam Fiato

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...