Tirocinio all’estero: l’esperienza di Giada a Siviglia

img_3203

Giada è una nostra collega del Compass.
Ha 24 anni, è di Faenza ed è iscritta al secondo anno di laurea magistrale.
Ha deciso di partire per fare un’esperienza lavorativa all’estero ed è volata a Siviglia per un tirocinio di 3 mesi.

Noi l’abbiamo intervistata per voi!

Ilaria: Ciao Giada, di cosa ti occupi a Siviglia?

Giada: Lavoro per Happy Low Cost, una Startup che si occupa di segnalare viaggi a basso costo, offerte super convenienti e consigli per chi ama viaggiare. Quest’agenzia di viaggi è famosa in tutta Spagna, ma in Italia non ancora. Io, quindi, gestisco sia il sito web italiano – http://www.happylowcost.it – che la pagina FB – Happy Low Cost Italy – ed entrambi mi sono stati affidati per far conoscere la Startup appunto anche in Italia. Ogni giorno sono alla ricerca di voli low cost che partono dal nostro Paese e vanno in tutto il mondo, di consigli su cosa fare (anche gratuitamente) durante un viaggio, offerte, ristoranti, punti panoramici, tour della città e tanto altro. E tutto questo viene postato sia sulla pagina web che quella FB.

Come hai trovato l’azienda?

Ho trovato l’azienda grazie a Spain Internship, un’agenzia che si occupa di trovare il tirocinio adatto alle tue conoscenze e ai tuoi requisiti. Sono stati molto cordiali, ma soprattutto affidabili, e in poco tempo hanno trovato quello che cercavo. Ho fatto un paio di colloqui e adesso sono qui.

Perché hai scelto Siviglia per il tuo tirocinio all’estero?

Spain Internship mi aveva fatto varie proposte di tirocinio, una appunto a Siviglia, le altre a Madrid e Barcellona; Siviglia mi aveva particolarmente colpita quando ci sono andata con la scuola superiore.

Qual è stata la tua prima impressione di Siviglia?

Siviglia, appunto, l’avevo già un po’ conosciuta, quindi mi erano familiari molti posti. Però viverla è ancora meglio: ha tutto e non è molto grande. Il centro è fantastico perché ci sono molte cose da vedere, tutte vicine, che non ti stanchi mai di guardare. Inoltre c’è sempre il sole, è caldo, la gente è tranquilla e allegra.

Hai maturato un’impressione generale diversa ora che è trascorso quasi un mese?

No, fin dal primo giorno mi sono trovata a mio agio. Ho avuto anche la fortuna di conoscere bella gente, vivo con due ragazze spagnole e un’italiana. Con quest’ultima mi trovo davvero bene. Anche l’ambiente lavorativo è molto tranquillo e stimolante.

Cosa ti affascina della cultura Andalusa?

Sicuramente il caldo, il sole e la gente allegra. Il cibo anche. Non è certamente ottimo come quello italiano: per esempio, mi manca bere un buon caffè quando mi sveglio la mattina; però le tapas, la cerveza e il Tinto de Verano sono un must. Dopodiché mi affascina la cultura, ovunque si possono ammirare ricchezze provenienti da varie epoche del passato.

Credi che l’ambiente lavorativo in Spagna sia diverso da quello in Italia?

Credo che in Spagna, così come in Italia, ci siano ambienti di lavoro ottimi e stimolanti e altri meno. Parlando invece di offerta di lavoro, anche qua c’è molta disoccupazione.

Quando immagini te stessa nel futuro (che sia l’anno prossimo o tra dieci anni) ti vedi con maggiore probabilità all’estero o in Italia?

Sono una ragazza che da una parte ha tanta voglia di fare, di conoscere gente nuova, di viaggiare soprattutto, ma dall’altra sono molto attaccata ai miei familiari e ai miei amici. Sarebbe ottimo, quindi, trovare lavoro in Italia, ma che mi permetta di viaggiare.

Credi che questa esperienza all’estero possa in qualche modo cambiare il tuo modo di essere/pensare?

Ho scelto di fare il tirocinio all’estero per mettermi in gioco. Sono andata a vivere fuori casa quando avevo 19 anni, ma comunque non lontano dalla mia famiglia. Ora posso contare solo su me stessa, e questo certamente cambierà il mio modo di essere o di pensare. Credo che ogni esperienza aiuti a crescere, a migliorare, a capire più se stessi. La mia esperienza durerà 4 mesi, non sono troppi, ma neanche troppo pochi.

Consiglieresti il tuo tirocinio agli atri colleghi del Compass? Credi che sia utile per il tuo futuro lavorativo?

Credo che un’esperienza all’estero come questa possa essere d’aiuto sia per imparare bene un’altra lingua, che per un futuro lavorativo. La consiglio vivamente!

Grazie Giada!

Ilaria Guidi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...