Cascate del Niagara: da spettacolo della natura a “Little Las Vegas”

Di fianco ad uno dei più grandi spettacoli naturali del monde sorge una città figlia di una logica capitalistica in una delle sue massime espressioni. È giusto sfruttare in questo modo queste bellezze della natura?

Il  28 marzo 2016, nell’ ambito del mio progetto Overseas a Montréal (Canada) ho avuto la fortuna di assistere a uno dei più grandi spettacoli della natura: le cascate del Niagara. Una visione impressionante. Uno di quei posti in cui sogni di andare sin da bambino, da quando ne senti parlare per la prima volta. Magari chiedendoti se realmente riuscirai a realizzare questo sogno che, per i viaggiatori e gli amanti della natura, rappresenta un must tra le cose da vedere e da fare.

Niagara Falls 2

Horseshoe Falls – Foto Luigi Cazzola

 

Lo spettacolo è mozzafiato, una di quelle cose che, nonostante sia stata vista in foto per milioni di volte, ti lascia a bocca aperta. La potenza di madre natura racchiusa in un costante frastuono di un enorme volume d’ acqua (168000 m3 al minuto) d’ acqua che cadono nel vuoto fino a formare  una cascata di 52 metri, prima di perdersi ancora una volta all’interno del fiume lasciando dietro di se solo una marea di schizzi che ti sfiorano il viso appena ti affacci dalla balconata panoramica, anch’essa a circa 50 metri sul livello del fiume. Una delle cose più belle che abbia mai visto e che allo stesso tempo ti fa capire quanto sia potente la natura e quanto potrebbe aiutarci se solo la sfruttassimo nel modo giusto.

Niagara Falls 1

American Falls – Foto Luigi Cazzola

 

Niagara Falls City

Niagara Falls City

Ma una cosa che non tutti sanno è che di fianco a questo panorama magnifico, sul lato canadese, sorge una città che, neanche a dirlo, si chiama Niagara Falls. Ora, se da un lato abbiamo la natura in uno dei suoi esempi più azzeccati, dall’ altro abbiamo un’ altro esempio abbastanza chiaro di come rovinare uno scenario del genere. Nonostante i suoi 83000 abitanti la ragione di esistere di questa città è chiara non appena volti le spalle al fiume per guardare nella direzione opposta. Subito salta all’ occhio la presenza di un Casinò. Se poi ci si addentra tra le vie di questa “città” non si può fare a meno di notare come, almeno in questo particolare caso, la cosa sia lievemente sfuggita di mano agli imprenditori.

 

 

 

È come essere all’ interno di un immenso Luna Park.

Niagara Center 2

Niagara Falls City

Una ruota panoramica (in mezzo alla città e neanche particolarmente vicino alle cascate), un secondo Casinò, una casa di Frankenstein, una miriade di piste da bowling e ristoranti “all you can eat”, teatri per spettacoli in stile Las Vegas, al punto da sembrare una riproduzione in miniatura di quest’ ultima (e da guadagnarsi il poco invidiabile soprannome di “Little Las Vegas”), e un’ altra serie infinita di attività commerciali che si succedono una dopo l’ altra fino a farti scordare il motivo principale per il quale ti sei fatto tutti quei chilometri: assistere alla natura in una delle sue espressioni più pure e potenti.

 

 

È in questo periodo in cui iniziamo realmente ad essere minacciati dalle conseguenze di quanto fatto dall’uomo capitalista negli ultimi decenni, anche se per colpa di altri processi economici, che sorgono spontanee delle domande sul nostro rapporto con tutto ciò che ci circonda al di fuori delle nostre città. È giusto sfruttare in questo modo uno degli spettacoli naturali più belli del mondo? È giusto farlo in modo così esagerato? È giusto strumentalizzare in questo modo la natura? È solo facendosi le domande giuste che si possono trovare anche le risposte giuste. Ognuno sarà poi libero di rispondere come vuole ma forse, se si vuole cambiare qualcosa, è il momento di iniziare a pensare le cose in modo diverso, chiedendosi cosa sia giusto e cosa sbagliato piuttosto che perseguire costantemente il profitto economico. Più facile a dirsi che a farsi, certo, ma provare non costa nulla.

 

Luigi Cazzola

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...