La lotta delle donne in un racconto fotografico: “Quando le donne a Bologna…”

Il 24 marzo 1946 le donne bolognesi, prima di altre cittadine italiane, ebbero la possibilità di recarsi alle urne per le elezioni amministrative e qualche mese dopo, insieme a tutte le loro compatriote, poterono scegliere la forma di stato da dare all’Italia. Se il referendum del 2 e 3  giugno trasformò il nostro paese da monarchia a repubblica lo dobbiamo anche alle donne.

A 70 anni da questi eventi l’associazione culturale Spigolo Tondo ha voluto ricordare e celebrare l’importanza delle donne bolognesi nella costruzione della nostra città con la mostra fotografica “Quando le donne a Bologna…” visitabile nella sala coperta di sala borsa fino a oggi 28 febbraio.

Da studenti non potevamo, proprio noi, non puntare l’attenzione su questo evento che focalizza il suo sguardo sulla lotta delle donne per ottenere i loro diritti. Carla Sandirocco, presidentessa dell’associazione, nella nostra intervista ricorda le parole di sua madre, la partigiana Tamara Prandi: “mia madre diceva sempre, ricordati che io ho fatto le schioppettate per poter votare”.  Un diritto quello di voto che come altri è stato conquistato col sudore, un diritto figlio della Resistenza e della tenacia delle donne, un diritto che oggi ci sembra scontato ma che è un dovere celebrare, soprattutto in un paese in cui le discriminazioni di genere sono ancora attuali.

Un’idea, quella della mostra, nata dalla suggestione che Carla Sandirocco ha percepito guardando una foto del 1947 che ritraeva sua madre insieme ad altre donne: era la commissione femminile della federazione del PCI di Bologna. Segue il riordino di documenti e materiale fotografico di quegli anni mentre matura il desiderio di voler comunicare e valorizzare tutto questo.

DSCF1694

Ciò che colpisce della mostra è che non si pone, però, come sola celebrazione e diffusione di una compagine di storia straordinariamente importante del nostro passato, ma si snoda attraverso un percorso basato su due criteri, uno cronologico e uno tematico, che si intrecciano continuamente.
Si parte inevitabilmente dalla resistenza e si prosegue avanti nel tempo, attraverso vari temi come quello della politica, della sanità, del lavoro, per arrivare ad oggi con l’esposizione di foto scattate da giovani professioniste mostrando così come sono cambiate le donne nell’arco di questi 70 anni.

Una mostra commovente e concreta che dopo un tuffo nel passato,  ci riporta all’attualità con l’accresciuta consapevolezza che le donne con il loro essere, con il loro attivismo e con il loro lavoro in qualsiasi settore hanno contribuito e continuano a contribuire in maniera sostanziale e fondamentale allo sviluppo civile, sociale, politico e culturale del nostro paese.

DSCF1695

Una consapevolezza che vive in tutta la sua pienezza nello sguardo di Lucy, catturato dalla macchina di Melissa Iannello.
Lucy, una delle prime trans italiane, ballerina, attrice e arredatrice, porta con sé la saggezza dei suoi 91 anni e moltissime lotte. Sopravvissuta al campo di concentramento di Dachau, oggi si batte per i diritti della comunità Lgbt.

Per vedere questa e altre fotografie non perdete l’occasione di visitare la mostra sul cui tema, lo stesso Virginio Merola,  sindaco di Bologna, si è espresso così: “Se nel mondo, noi insieme, uomini e donne ci battiamo per affermare innanzitutto la libertà delle donne, otteniamo progressi fondamentali nella nostra storia umana, altrimenti corriamo rischi di regressione, di perdere diritti che oggi consideriamo scontati”.

 

Valeria B. Covella

Un pensiero su “La lotta delle donne in un racconto fotografico: “Quando le donne a Bologna…”

  1. Pingback: #donne. Violenza, femminicidio e differenze di genere raccontati da esperti linguisti e sociologi | CompassUnibo Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...