Content Marketing: il futuro parte dai contenuti

Dalla nostra partecipazione al FBMasterday, evento del quale via abbiamo già più volte parlato su questo blog, abbiamo portato a casa una serie di spunti sul Content Marketing, grazie all’intervento di Francesco De Nobili, docente di “Comunicazione e Web” presso la nostra laurea magistrale e responsabile del progetto web Comunicazione Lavoro.

De Nobili ha analizzato il tema attraverso metafore ed esempi, introducendo in maniera chiara e semplice alcuni ingredienti essenziali per ottenere un marketing efficace dei contenuti.

Che cos’è il content marketing?
“Il Content Marketing è un insieme di tecniche e strategie di marketing volte a creare e distribuire contenuti rilevanti e di valore per attrarre, acquisire e coinvolgere una target audience ben definita e circoscritta, con l’obiettivo di guidare l’utilizzatore a compiere azioni volte al raggiungimento di un obiettivo” (Content Marketing Institute).

I potenziali clienti, ovvero la “Target Audience”, non cercano pubblicità martellanti e invasive, ma vogliono essere coinvolti ed attratti. Punto fondamentale del Content Marketing è quindi la definizione di tale audience, in quanto i contenuti devono essere creati tenendo conto del pubblico di riferimento e non in relazione a una fascia di mercato generica.

Dove ascoltare il pubblico di riferimento?
La ricerca parte dall’ascolto e dall’attenzione per il pubblico al fine di raccogliere informazioni sui loro interessi, le passioni e le abitudini.
I dati possono essere raccolti in maniera efficace attraverso Facebook. Questo strumento è particolarmente indicato perché ci permette di trovare quasi tutto il nostro target di riferimento, essendo inoltre ben proporzionato in base agli interessi.
Le passioni degli utenti possono essere ricercate inizialmente tramite le informazioni rese pubbliche sui profili, e in seguito utilizzando i Facebook Insights: tali strumenti forniscono dati sulle prestazioni della tua pagina, guardano gli elementi demografici sul tuo pubblico per capire come le persone scoprono e rispondono ai tuoi post.

Un altro strumento è quello delle “schede personas”, modalità che possiamo utilizzare per definire il pubblico di riferimento, o per individuare le caratteristiche comuni di una parte di esso. Possono essere create in diversi modi, analizzando ad esempio il profilo socio-demografico, le abitudini e l’utilizzo di Facebook, gli interessi e i valori per definire uno stile comunicativo che ci rappresenti.

Strategie e tecniche di content marketing
Il Content Marketing consta di diverse strategie per la creazione di contenuti legati a uno specifico target. De Nobili ha illustrato diverse tecniche, che possono essere utilizzate collegandole all’attività promozionale delle campagne pubblicitarie.

Il Marketing nostalgico fa leva sul sentimento della nostalgia per catturare l’attenzione del pubblico, attribuendo ad un prodotto un collegamento positivo con un evento o oggetto del passato. Si basa essenzialmente su quattro tipologie:

  1. Nostalgia personale: è legata all’esperienza diretta dell’individuo e ai suoi ricordi, anche se non corrisponde in maniera fedele alla realtà;
  2. Nostalgia interpersonale: fa riferimento a esperienze e ricordi di altri persone, come ad esempio quella intergenerazionale;
  3. Nostalgia culturale: si tratta di un’esperienza diretta vissuta insieme ad altre persone;
  4. Nostalgia virtuale: scaturisce da esperienze indirette o di fantasia, come ad esempio quelle nate da un film o da un libro.

4_Unfordgettable

 

Un esempio è quello dell’#unFordgettable (Back to the 90’s): si tratta di video ambientati negli anni ‘90 che descrivono l’attività lavorativa di tre manager (Facebook, Twitter e Microsoft) senza gli strumenti a disposizione oggi.

 

 

 

 

Per aumentare la visibilità della strategia nostalgica, Ford ha chiesto ai propri followers di condividere i propri ricordi sulle principali piattaforme social, attraverso l’utilizzo di una landing page da cui twittare in un ambiente vintage.

Altro strumento è quello dello storytelling, disciplina che si basa sui principi della narrazione applicandoli all’impresa attraverso diversi mezzi, tra cui l’advertising, il product design, e la comunicazione integrata. Per ottenere una maggiore efficacia, questa tecnica si avvale di alcuni passaggi, come: postare ogni giorno il countdown all’apertura di un’attività, integrare contenuti gratuiti a campagne a pagamento, fare in modo che il contenuto diventi sempre più virale. Questo metodo sta assumendo un’importanza sempre maggiore, grazie alla sua capacità di attirare l’attenzione distinguendosi dalle comuni campagne pubblicitarie.

Case History è quello dell’Hotel Cæsius Thermæ, che ha utilizzato lo storytelling per trasformare la sua ristrutturazione in narrazione, coinvolgendo i clienti.

3_Hotel Caesius Terme

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo, ma non meno importante, il realtime marketing,  “un approccio al mercato che fa leva sulla capacità aziendale di rispondere velocemente ad eventi e stimoli esterni”.

2_Hotel Caesius Terme 2

Mirabilandia_6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le tecniche di real time marketing si possono sfruttare in vari modi, come ad esempio il monitoraggio continuo. Nella società odierna è diventato sempre più importante stare al passo con i cambiamenti, e la rottura delle barriere spazio-temporali ha contribuito ad esaltare elementi come la velocità: bisogna quindi fare attenzione a sfruttare le varie opportunità legate a periodi specifici (ad esempio Halloween o Natale) per promuovere prodotti e servizi.

 

Queste sono solamente alcune delle strategie utilizzate nell’ambito del Content Marketing. Ingredienti ideali per fare pubblicità rimangono il saper mixare creatività e conoscenze, restando al passo con i tempi nell’utilizzo delle nuove tecnologie e piattaforme digitali.

Cecilia Ferrari
Elena Paganini

Annunci

Un pensiero su “Content Marketing: il futuro parte dai contenuti

  1. Pingback: Come coinvolgere attraverso il content marketing | CompassUnibo blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...