A Natale puoi…raccontare una storia

Il Natale è ormai alle porte e come ogni anno i grandi brand investono ingenti capitali  per la creazione di spot e jingle originali sul tema per pubblicizzare qualsiasi tipo di prodotto con l’intento di far breccia nei consumatori.
Ci troviamo letteralmente invasi da pubblicità insulse che cercano di sfruttare qualsiasi strategia e canale per giungere al destinatario finale.

spot_edeka_natale_2015

Un frame dello spot natalizio della catena di supermercati tedesca EDEKA

Ma cosa fa la differenza e rende unico un prodotto nel periodo natalizio? Lo #storytelling o più semplicemente la narrazione di una storia.

Il successo sta nel coinvolgere e catturare il pubblico già sensibilmente predisposto ed incline grazie allo zeitgeist natalizio. Così, data la lenta ripresa economica, il consumatore punta sull’unicità e la particolarità anziché sulla quantità. In poche parole, mi aspetto di comprare un prodotto che veicola un emozione, una storia, un momento da condividere, un concetto, un’idea.
Da questo punta di vista, un’iniziativa davvero lodevole e virale è quella di #Edeka, leader della distribuzione tedesca.

Lo spot, realizzato dall’agenzia pubblicitaria Jun von Matt, ha per protagonista un anziano signore che riceve dai suoi tre figli dei biglietti d’auguri e la triste notizia che nessuno di loro potrà esserci per le festività. La sua idea, a questo punto, è fargli pensare di essere morto. Ovviamente tutti si precipitano a casa dell’anziano padre che li lascia a bocca aperta giustificando la sua bugia con un disarmante :«Come altro sarei potuto riuscire  ad avervi qui tutti insieme?». Tra incredulità e commozione, la famiglia si ritrova tutta unita a festeggiare il Natale.

Secondo alcuni critici però tale tipo di pubblicità ha poca attinenza con una catena di supermercati. Ma il video è solo la punta di un iceberg di una più ampia strategia cross-mediale. Infatti, insieme allo spot è stato lanciato anche l’hashtag #heimkommen (tornare a casa) attraverso il quale i fan potranno condividere su Facebook e Instagram le proprie foto natalizie. Tali foto saranno raccolte da Edeka e verranno estratti dei vincitori, che si aggiudicheranno un buono spesa da 100 euro.

Lo spot ha centrato l’obiettivo di Edeka: innescare una vera e propria macchina natalizia con una pubblicità ad hoc per cullare i clienti fidelizzati e attirarne di nuovi (engagement).

Per concludere, ricapitoliamo quelli che secondo me sono gli ingredienti vincenti per una pubblicità natalizia (e non solo): coinvolgimento ed emozione attraverso una storia da rendere virale fino a contagiare il consumatore nel momento dell’acquisto.

Alessandro Sportaro

 

 

.

Annunci

Un pensiero su “A Natale puoi…raccontare una storia

  1. Pingback: Marketing virale e Storytelling: i 20 anni di Vodafone | CompassUnibo blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...