Breve chiacchierata con Luca Conti, blogger ed esperto di social media marketing

In occasione di una giornata sul futuro dell’informazione, della quale vi abbiamo già parlato in un precedente articolo, abbiamo incontrato Luca Conti, fondatore del blog Pandemia, consulente ed esperto di marketing su internet, e scambiato qualche parola sul tema della giornata per capire come potrà essere lo scenario di domani nel campo delle news. Come è noto a molti, oggi il tema dell’informazione on line è spesso al centro del dibattito, soprattutto tra i giornalisti delle redazioni tradizionali, e si conferma un tema “caldo”. Tra una domanda e l’altra, abbiamo cercato di scoprire la sua visione sul futuro. Con stile sintetico e preciso, Luca Conti ha risposto alle nostre curiosità.

Cosa consiglia di fare ai laureati in comunicazione per intraprendere una carriera nel mondo dell’informazione? Affiancare in modo tradizionale una redazione o aprire un blog come ha fatto lei?

Le redazioni non hanno sbocchi occupazionali seri, quindi non le prenderei in considerazione. Un blog è comunque un punto di partenza e non di arrivo. Conta investire in relazioni.

Ci siamo incontrati ad un evento nel quale si parlava di futuro dell’informazione, secondo lei come sarà lo scenario nei prossimi anni?

Internet diventa il canale privilegiato di distribuzione di contenuti, testo, video, audio e immagini. Il dispositivo mobile è il giornale di domani.

Pensa che il pessimismo dell’informazione su carta stampata sia giustificato, tanto che nel futuro non esisterà più come mezzo di informazione?

Avrà un ruolo fortemente ridimensionamento, ma non morirà.

Pensa che il pessimismo dei giornalisti professionisti riuscirà a condizionare l’entusiasmo dei giovani che vogliono intraprendere questa carriera?

Più che pessimismo lo definirei realismo. Il giornalista di domani non potrà godere dei privilegi di ieri e la concorrenza sarà ancora più spietata.

Esiste una distinzione tra sfera professionale e privata nell’uso dei suoi profili social?

Sarebbe bello, ma non è possibile.

Cosa le piace di più del suo lavoro?

L’indipendenza e la libertà di movimento, lavorare viaggiando.

Riflettendo un po’ sulle risposte di Conti, internet sarà sempre più il canale privilegiato dall’informazione del futuro, alla quale collaborerà sicuramente ogni cittadino. Il come e il quando accadrà è ancora tutto da scoprire, ma sicuramente sarà una rivoluzione che coinvolgerà tutti. Intanto, per scoprire di più sull’innovazione, il futuro e il suo pensiero basta collegarsi al suo blog, o seguire il fermento delle sue idee su Twitter. Io vi lascio con una citazione più che appropriata di Albert Einstein “Non mi preoccupo mai del futuro, arriva sempre abbastanza presto.”

Anna Zavagnin

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...