Una App per una sana alimentazione: intervista alla start up EDO

Oggi in fatto di sana alimentazione si è aperto un mondo sotto molti punti di vista, con tanti cambiamenti relativi a nuovi stili di vita e alla scoperta di nuove intolleranze fino a ieri sconosciute. Lo sanno bene coloro che fanno parte della start-up “Edo” di Cesena, i quali hanno creato un’ App geniale legata al mondo della sana alimentazione: EdoApp.

EdoApp è un’applicazione per smartphone che, attraverso la scansione del codice a barre di un prodotto alimentare, rintracciabile al supermercato da all’utente:

  1. un punteggio da zero a dieci che segnala quanto è sano il prodotto edo-logo-app
  2. una sintesi delle caratteristiche positive e negative del prodotto
  3. se è adatto a celiaci o intolleranti al lattosio
  4. una lista di alternative più̀ sane per guidare il consumatore verso una scelta più̀ consapevole.

Edo è una novità in fatto di alimentazione, assiste il consumatore a scegliere in maniera più consapevole ciò che mangia, aiutandolo a fare una scelta critica e corretta, considerando anche coloro che hanno delle intolleranze alimentari verso certe tipologie di prodotti.

Inoltre, legato all’ App, è stato sviluppato anche un blog con consigli e ricette legate ad un’ alimentazione più corretta, che vi invito a visitare : www.edoapp.it.

edo-app-2Per conoscere da vicino questa realtà, e gli obiettivi concreti da realizzare, abbiamo intervistato Luciano Venezia, membro del gruppo “Edo”.

La vostra App ha delle caratteristiche molto particolari, che la rendono unica.  Come è nata l’idea di un’ applicazione che tenga conto se l’alimento è sano o meno, e che ti offre un’alternativa?

L’idea è nata circa due anni fa, subito dopo aver terminato gli studi universitari. Come gran parte degli studenti fuori sede ci trovavamo spesso a mangiare alimenti non propriamente sani ma, essendo informatici, non riuscivamo a capire cosa ci fosse davvero nei prodotti e soprattutto non avevamo uno strumento che ci guidasse. Così abbiamo cercato una figura con competenze in materia da aggiungere al team per creare Edo.

Tenendo conto della vostra creazione, e dei cambiamenti  che avvengono oggi nella nostra società in fatto di alimentazione, perché secondo Lei è importante sapere cosa mangiamo?

edo_appIn generale è sempre positivo conoscere ciò che ci riguarda da vicino, a maggior ragione se parliamo di aspetti legati alla nostra salute, come appunto l’alimentazione. Spesso, quando si parla di cibo, si tende a sottovalutare l’aspetto legato alla salubrità in favore del gusto o anche dell’estetica, senza capire che una corretta alimentazione è una delle chiavi per vivere in modo sano. Inoltre, la mancanza di conoscenza porta anche ad avere convinzioni sbagliate che non fanno altro che peggiorare lo stile di vita alimentare di una persona.

Nel momento in cui avete deciso di creare questa App, quali sono gli obiettivi a lungo termine che vi siete prefissati di raggiungere? Sono stati già raggiunti in parte o del tutto?

Nell’ultimo anno di lavoro il nostro obiettivo principale è stato quello di realizzare un’App che potesse soddisfare le esigenze del maggior numero di persone. Lo abbiamo raggiunto qualche mese fa ottenendo una risposta importante in termini di utenti. Adesso ci aspetta una sfida difficile ma allo stesso tempo stimolante: diventare un’azienda in grado di pianificare il lavoro per i prossimi anni. Nello specifico, siamo già al lavoro su una versione avanzata dell’App che prevederà un grado di personalizzazione ancora maggiore e risultati sempre più accurati. Nel lungo termine, poi, starà a noi trovare strade e prodotti sempre nuovi e innovativi da offrire ai nostri utenti.

Cosa vi ha spinto a considerare nella vostra App anche nicchie di consumatori particolari come celiaci od intolleranti al lattosio? Che rilevanza hanno oggi queste nicchie di mercato in fatto di alimentazione?

La problematica legata a intolleranze e allergie sta crescendo e sempre più persone si trovano a doverla fronteggiare (ad esempio l’1% della popolazione italiana è celiaca e la percentuale è in aumento). Ci siamo resi conto che non esisteva nessuno strumento pratico in grado di aiutarli e che consentisse loro di avere una scelta. Molti, infatti, si limitano a consumare sempre gli stessi prodotti convinti di non avere alternative: Edo nasce anche per andare incontro a questa necessità.

Secondo il suo punto di vista, in futuro, il mondo alimentare cambierà ulteriormente? Svilupperemo consumatori più consapevoli di ciò che acquistano?

Sono convinto che si faranno passi avanti su questo tema e già la nuova normativa per l’etichettatura viene incontro a questa esigenza. Più i prodotti alimentari, specie quelli industriali, diventano complessi, più è indispensabile che i produttori mettano a disposizione dei consumatori tutte le informazioni di cui hanno bisogno per compiere scelte consapevoli. Noi siamo pronti ad accogliere tutti i dati che, ad esempio, un produttore non ha potuto inserire in etichetta e fornire un servizio sempre più efficace e completo.

In futuro, avete in mente di organizzare altri progetti simili a questo, o la partecipazione ad eventi legati al tema della sana alimentazione?

Nel nostro futuro ci sarà ancora Edo e affiancheremo all’App nuovi strumenti e nuove tecnologie che possanosana-alimentazione supportare il consumatore nella definizione e nel controllo del proprio stile di vita alimentare. E per capire verso quale direzione muoverci parteciperemo all’EXPO, il cui tema si sovrappone perfettamente con quello che stiamo portando avanti. Ci aspettiamo molto da questo evento e speriamo di poterci confrontare con altre realtà del settore: dal confronto nascono sempre idee vincenti.

Sulla base della sua esperienza, se dovesse invitare giovani ed adulti ad utilizzare la vostra App, che cosa direbbe loro per convincerli? Qual è il valore aggiunto di questa vostra applicazione?

La forza di Edo è la sua semplicità, quella che permette a chiunque, anche chi si approccia a queste tematiche per la prima volta, di poter comprendere esattamente cosa c’è nei prodotti che compriamo ogni giorno senza rinunciare alla scientificità che è alla base del nostro lavoro. Utilizzando la nostra App anche fare la spesa alla “caccia” del prodotto più salutare può essere divertente e allo stesso tempo può migliorare il proprio stile di vita.

Ringrazio Luciano per la sua disponibilità e per le risposte esaurienti. L’alimentazione sta diventando un fattore sempre più determinante nel nostro paese, considerando che oggi, oltre allo sviluppo di nuovi stili alimentari e ad una consapevolezza maggiore in fatto di cibo, ospitiamo anche l’edizione 2015 dell’”Expo” a Milano (a cui “Edo” prenderà parte in maniera attiva), che ha come fulcro centrale il cibo nel mondo e l’importanza della nutrizione del pianeta.

Giulia Baccigotti

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...