Lavorare per una rivista aziendale

Prima di iniziare la magistrale a Bologna lavoravo per un’impresa a Zurigo in cui c’erano circa 850 impiegati. Il mio lavoro si svolgeva nel dipartimento dedito all’ assistenza alla clientela e all’amministrazione. Nello stesso periodo frequentavo il corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione all’Università di Zurigo.

In questo post vi racconto brevemente la mia esperienza. Infatti, seppur meno utilizzati rispetto a qualche hanno fa, gli house horgan rimangono uno strumento di informazione e comunicazione interna molto utili.

Dopo un po’ di tempo in azienda sono diventato membro della redazione del giornale aziendale. Avevo fatto domanda e poiché studiavo comunicazione mi è stata accettata. Il giornale usciva ogni tre mesi nella Intranet. Un lavoro che riuscivo perfettamente a conciliare perché avevo abbastanza tempo per preparare il contenuto.

Lo sviluppo della strategia editoriale per il giornale era una sfida. Se da una parte lo scopo non era certamente quello di produrre un giornale scandalistico, criticando molto l’impresa o le decisioni della direzione, dall’altra volevamo però trovare dei temi che coinvolgessero molto gli impiegati senza farli annoiare.

Chiaramente lo scopo principale del giornale era ben lontano dal fare gossip.
Il giornale aziendale è un giornale pubblicato da un’azienda e che ha come obiettivo principale l’azienda stessa. È rivolto principalmente ai dipendenti e tratta tematiche che possono interessare la vita quotidiana dell’impresa, come informazioni sull’organizzazione interna o l’ambito d’attività.

Si tratta certamente di un giornale diverso rispetto ad un quotidiano e a volte è stato difficile trovare temi che interessassero senza ripetersi. Di conseguenza poteva capitare che qualche volta si pubblicasse anche l’oroscopo.
Ho pubblicato spesso notizie riguardanti il commercio, un settore che spesso è stato per me fonte di spunti. L’ impresa, infatti, operava nel mercato dei servizi finanziari. In questo settore c’è sempre movimento: è la parte di economia nazionale più importante e anche più criticata.

Il coordinamento della gestione del giornale aziendale era affidato ad un componente della Direzione. Quest’ultima, infatti, voleva essere coinvolta nelle decisioni della redazione.
Il giornale era ritenuto uno strumento importante per la diffusione di informazioni essenziale alla vita dell’azienda.
Il coinvolgimento della Direzione nei processi decisionali redazionali è stato comunque una grande opportunità per me di venire a contatto con i quadri dirigenti, di conoscere da vicino i loro obiettivi e le modalità di procedere e definire strategie.

Credo che, per chi studia Comunicazione, far parte della redazione di una rivista aziendale possa essere una bella esperienza. Si tratta infatti di un’occasione per mettere in atto competenze in ambito comunicativo e nello stesso tempo di essere in grado di relazionarsi con i vertici di un’azienda che va conosciuta quasi a 360 gradi. Far parte di una redazione aziendale ti consente di avere una visione completa dell’azienda e questo potrebbe essere un vantaggio nel caso in cui – un giorno – si dovesse decidere di cambiare posizione e ruolo all’interno della stessa azienda.

Dario Schellenberg

Annunci

Un pensiero su “Lavorare per una rivista aziendale

  1. Pingback: Destinazione…Project Manager | CompassUnibo blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...