La mia esperienza Erasmus a Liegi

Mi chiamo Xiuru Liu e sono uno studente cinese del Compass.
Sin dal momento in cui sono stato selezionato per il mio scambio Erasmus a Liegi ho immaginato il momento in cui avrei scritto questo post.
La presenza di una Redazione web tutta nostra, della quale peraltro faccio parte anch’io, ha reso ciò possibile. I cinque mesi del mio programma Erasmus sono passati a un ritmo incredibilmente veloce. Tante le storie da raccontare e gli spunti sui quali riflettere, ma in questo post vorrei concentrarmi in primo luogo sulla mia esperienza di studente, sulle caratteristiche dell’ambiente accademico che ho potuto frequentare.
Lo scopo principale dell’Erasmus, anche se spesso lo si mette in secondo piano, è lo studio in un contesto straniero.
Io ho avuto modo di frequentare l’Haute Ecole de la Province de Liège (HEPL), un’istituzione nel mondo francofono il cui funzionamento è molto diverso rispetto alle università “classiche”.
Partendo dalla nostra Università di Bologna come un punto di riferimento, vi racconto delle caratteristiche dell’HEPL a partire da tre prospettive: i corsi offerti, le attività didattiche non convenzionali e l’internazionalizzazione.

I corsi
A Liegi i corsi sono tutti divisi in piccole unità di 2 o 3 crediti con ore ridotte.
4 è il massimo di CFU che un corso può avere, ma ci sono anche corsi di 2 o 3 crediti con un periodo didattico assai breve. Nel mio caso, a parte i corsi di lingua, ho scelto geopolitica (4 crediti), cross cultural marketing (2 crediti), storia delle relazioni internazionali dopo il 1945 (3 crediti) e diritto internazionale (2 crediti).
Rispetto a come siamo abituati noi a Bologna, a Liegi per ogni materia ci sono meno libri da studiare, ma ciò non vuol dire che si studia poco. Inevitabilmente, nel periodo degli esami, ci si stressa, visto che ci si può ritrovare a sostenere anche quattro esami nella stessa settimana.

In generale, a Liegi, i corsi hanno più un orientamento pratico. Molti dei temi trattati sono focalizzati sul mondo del lavoro piuttosto che privilegiare la sfera teorica.
Questo è uno degli obiettivi fondamentali dell’Haute Ecole: consentire agli studenti di apprendere conoscenze più legate ad aspetti pratici.

Nonostante il titolo rilasciato in seguito al percorso triennale permetta agli studenti di proseguire la laurea magistrale, la maggioranza di loro preferisce subito cercare un impiego in azienda.

Attività didattiche non convenzionali
Oltre ai corsi convenzionali, ci sono anche molte attività didattiche non convenzionali organizzate dell’HEPL.
Per esempio, nel mio corso di geopolitica in lingua inglese, il professore è un canadese che organizza le discussioni durante le lezioni in un modo tutto “nordamericano” che permette agli studenti di intervenire molto durante il corso. L’autorità dell’insegnante in classe si riduce per dare la possibilità agli studenti di esprimere le loro opinioni e argomentare con le proprie ragioni.

La valutazione finale del corso non dipende solamente dal punteggio acquisito nella prova finale, ma anche dalle “performance” lungo tutto il percorso e dalla qualità della “presentation” che ciascuno deve fare.
Un altro esempio tipico è il corso di Entrepreneurship. Ogni settimana gli studenti hanno l’opportunità di visitare un’azienda del luogo e di entrare in contatto con i dirigenti e i responsabili, allo scopo di acquisire delle conoscenze in quel campo.

Alla fine, gruppi composti da 5 o 6 studenti, presentano un progetto ai docenti e a tutte le aziende partecipanti.
Questo approccio è molto apprezzabile perché avvicina gli studenti al mondo del lavoro dove poi si ritroveranno in futuro.
Maggiori informazioni e qualche immagine dei gruppi sono disponibili online.

La dimensione dell’internazionalizzazione
Secondo il sito web ufficiale dell’HEPL, ci sono più di 30 paesi con cui l’Haute Ecole attualmente ha delle convenzioni inter-universitarie.
Nella mia sede, dove c’erano circa 2000 studenti, ci sono più di 80 Erasmus provenienti da diversi paesi del mondo.
Mi ha colpito molto la presenza notevole di studenti asiatici: giapponesi, coreani, indonesiani e cinesi.
Devo ammettere che rispetto alla grandezza dell’établissement, il grado di internazionalizzazione è davvero impressionante.
Come cinese che da due anni si trova a vivere in Europa per studiare, questa è stata una chance preziosa per conoscere nuovi amici provenienti dall’Asia.

Ci siamo trovati molto bene e grazie alle relazioni di amicizia stabilite con alcuni di loro, ho potuto approfondire la conoscenza culturale sul mio continente.
E’ anche vero che di fronte ad una dimensione internazionale così ampia non mancano gli svantaggi. Penso per esempio alla lingua principale della didattica che a Liegi è il francese. La maggior parte degli studenti asiatici non la padroneggia, pertanto molti di loro ripiegano sui pochi corsi presenti in lingua inglese.
Questo fa si che pochi di loro hanno realmente la possibilità di integrarsi con i giovani studenti della comunità locale. Ecco, questo aspetto è un po’ contrario alla mia idea originale di progetto Erasmus.

Per concludere, sono molto contento della mia esperienza.
Ho potuto sperimentare un nuovo metodo di studio e soprattutto sento di aver migliorato il mio francese.
Se un giorno mi ritroverò a condurre una ricerca scientifica o a fare un qualsiasi altro lavoro, farò tesoro di tutto ciò che mi ha insegnato questa esperienza Erasmus.

Xiuru Liu

Annunci

3 pensieri su “La mia esperienza Erasmus a Liegi

  1. Pingback: Erasmus: istruzioni per l’uso! | CompassUnibo blog

  2. Tra difficoltà varie stavo provando ad avere maggiori dettagli proprio sulle possibilità di un’esperienza Erasmus presso la Haute Ecole. Potrei avere un filo diretto con l’autrice per porre qualche domandina specifica? Sono un tipo un pochino scrupoloso. 🙂
    Grazie

    G.S

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...