Col nuovo anno arrivano idee nuove

Comunicazione e marketing: quando un esame diventa lavoro di squadra

di Sara Calabrese

E’ difficile provare a pensare che un esame universitario si possa svolgere, almeno in parte, in gruppo. Quattro, cinque o sei teste insieme per lo stesso obiettivo. Forse un po’ lontano dal nostro modo accademico di vedere le cose: ma “fare gruppo” arricchisce e non sminuisce affatto il lavoro.ferrarelle_gruppo

Diverse culture, diversi dialetti, diversi modi di ricercare le informazioni, diversi approcci nel sintetizzare, diversi colori e ambizioni. Tutto questo per mettersi in gioco, insieme.

Un modo per conoscersi e scoprire nuove realtà. Tra caffè e appunti, il risultato è garantito.

Ognuno ci mette del suo (si spera il proprio meglio) per presentare il lavoro davanti ai colleghi.

Una sfida che forse in pochi hanno già affrontato nella triennale ma che ha spinto la maggior parte degli studenti del corso a provarci.

Diciotto gruppi solo per il mese di dicembre. Tra quali temi abbiamo potuto scegliere?

La docente del corso di Comunicazione e Marketing, Pina Lalli, ci ha dato la possibilità di scegliere tra dei macro temi quali: Responsabilità sociale e d’impresa, Digital e Social Marketing: web 2.0, Comunicazione umanitaria e non profit -Fund raising, comunicazione per il cambiamento e Comunicazione interna: le strategie di gestione.selfie post presentazione spanish

Idee, immagini, video e parole. Il 16 e il 17 dicembre sono stati degli appuntamenti speciali per scoprire e conoscere le presentazioni dei colleghi. Così come lo sarà anche l’8 gennaio, in cui altri gruppi presenteranno il loro lavoro. Non sono mancati l’entusiasmo e la voglia di fare. Con la grinta giusta inauguriamo così il nostro primo anno di magistrale a Scienze Politiche.

Ora spazio a testi, video e immagini di una tre giorni che spero dia buoni frutti per tutti.

Un primo testo…. a commento

di Pina Lalli

Dicembre 2014: al termine del corso di Comunicazione e marketing, quasi due giornate trascorse insieme a gruppi di studenti che hanno proposto lavori di gruppo esaltanti.

Comparazioni internazionali fra analisi di caso in Italia, in Cina, in Bielorussia, in Spagna…whitewashing cina

Interrogativi sulla sottile linea di confine che unisce – invece di dividere – realtà virtuale dei social media e pratiche sociali di “vita reale”.

Tentativi di comprendere fino a  che punto brandwashing, greenwashing e whitewashing  finiscano per erodere la fiducia dei consumatori oppure, viceversa, riescano infine a sollecitare azioni consapevoli di responsabilità sociale d’impresa nel momento in cui imprese e cittadini si prendano sul serio, e a vicenda.

Modalità riflessive per realizzare una comunicazione umanitaria che vada oltre la spasmodica ricerca di emozioni ad ogni costo, perfino quello di un’ostentata pornografia della sofferenza,  strumentale per la raccolta di fondi; come se l’obiettivo fosse commuovere per avere conferme circa un’astratta e quasi-biologica “umanità”.

Insights nell’immaginario contemporaneo dell’ecologismo e del bio-buono-naturale, perseguito da organizzazioni che adottano tattiche di marketing e di advocacy con strategica capacità di diffusione ma talora scarsa durata d’azione.

Analisi dell’influenza contraddittoria dei social media, che se da un lato chiedono dialogo ed ascolto interattivo, dall’altro puniscono se non ascoltati, e dall’altro ancora – in un’ottica tridimensionale – dimenticano, in fretta.grazie attenzione lingue

Nelle loro conclusioni, Emanuela Calli, Sara Decè, Sestria Di Salvo, Federica Giusti, Roberta Megalizzisi si sono chieste:

“Come abbiamo visto i social sono molto influenti. Frasi, parole e immagini condizionano gli utenti. Molto spesso ciò che accade nel mondo reale si ripercuote in quello virtuale. Ma allora, fino a quando questa separazione sarà possibile?”

Qui potete vedere su prezi l’analisi sul caso di Jane Goodall, di Valeria Covella,Francesco Ferrara, Valentina Mura, Xu Yeda

Se invece vi interessa qualche interrogativo sulla responsabilità sociale d’impresa: dal GREENMARKETING al GREENWASHING di Giorgia Ludovica Beltrame, Beatrice Bortoloso, Andrea Gaia Camillo, Viviana Chiarenza, Chiara Savio

Tanti spunti su questo tema ed altri anche nelle altre presentazioni che si sono susseguite nel corso della giornata. Alcune le abbiamo raccolte qui per voi:

> La comunicazione umanitaria e il no profit. Found raising e comunicazione per il cambiamento. Analisi di caso: confronto tra due campagne comunicative sulla Palestina. GVC e Islamic Relief Italia, di Diana Colombaro, Gloria Vitale, Ylenia Marano, Elena Volturo, Lilia Godri e Raffaele Massara

> Foundraising per le ONP, di Maria Lopez, Violeta Cortijo, Li Wei, Cesare Han Yu e Andrea Gozzi

> Web 2.0: Cina e Italia a confronto, di Camilla Pellucchini, Yao Chen, Lorenzo Stefanelli, Elisa Betelli, Tian Yuan

> Digital marketing – web 2.0: social media marketing. Campagne di promozione a confronto. L’esempio delle Capitali Europee della Cultura: Matera 2019 e Mons 2015, di Giulia Viscusi, Melissa Turci, Gaia Plutino e Sabrina Ghelfi

> Resposabilità sociale d’impresa: il caso Iberdrola, di Nerea Alamo, Adrian Casaseca, Paula del Olmo, Marco Falsiani e Inigo Villamia

> Digital marketing e viral strategies, di Patricia Charro, Piero Monna, Sebastiano Pezzile, Marta Piras, Ian Ragazzini e Robertino Sperandio

> Responsabilidad social de Empresa en Espana, di Alba Pinado, Carmen Obregon, Isabel Martin, Aba Isabel Martinaz e Belen Gabaldron

> Strategie comunicative per la comunicazione umanitaria e per il cambiamento, di Elisa Rollini, Cristina Paglialunga, Vera d’Aiello e Sara Atti

E nel frattempo: tanti auguri a tutti, HAPPY NEW YEAR con uno Happy Trailer

<p><a href=”http://vimeo.com/114767788″>Happy Trailer</a> from <a href=”http://vimeo.com/theoneminutes”>The One Minutes</a> on <a href=”https://vimeo.com”>Vimeo</a&gt;.</p>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...