Erasmus a Madrid

Madrid, capitale della Spagna, con i suoi 3,2 milioni di abitanti, è la città più grande del paese. Paragonandola con Bologna, mi sembra proprio una città enorme.
E’ qui che sono arrivato per la mia esperienza Erasmus, di cui cercherò di parlarvi tra un post e l’altro su questo blog. Iniziamo con qualche curiosità sulla città.

Immagine Madrid_1

Anche se la città è molto grande, con la metro si arriva velocemente da un punto all’altro. Fortunatamente i mezzi di trasporto qui funzionano molto bene e non si aspetta a lungo affinché – per esempio – arrivi un treno.
Un aspetto negativo che purtroppo devo evidenziare riguarda il prezzo dell’abbonamento mensile. Questo, infatti, è abbastanza alto. I giovani sotto i 23 anni pagano 35 euro, mentre gli altri pagano 55 euro al mese.

Da studente a Madrid, non ci si annoia mai!
Ci sono possibilità di svago che soddisfano tutti i gusti. La cosa che più mi piace di Madrid è sicuramente il suo essere una città internazionale in cui c’è gente da tutto il mondo. Qui ho la possibilità di parlare altre lingue e scoprire mentalità e culture di altri paesi.

Ci sono quartieri alternativi con un’atmosfera multiculturale, per esempio  il “Lavapies”. Ancora, il quartiere “La Latina”, dove incontri  tantissima gente che passeggia il venerdì o il sabato sera.
I quartieri in cui si trovano principalmente gli studenti e anche gli Hipster sono Malasaña e Conde Duque. Poi ci sono zone come Puerta del Sol, la strada principale di Madrid – la Gran Via,  e il bellissimo Palacio Real che sono piuttosto turistiche e che vale comunque la pena visitare.
Infine c’è il quartiere a est di Madrid, chiamato Salamanca, che è molto residenziale e quindi non consigliabile a studenti per cercare una stanza.

Immagine Madrid_2

Una delle prime cose che ho fatto quando sono arrivato a Madrid è stato proprio cercare una casa. E quindi seguendo il motto: Paese che vai, usanza che trovi, ho cercato un alloggio. A Madrid la camera doppia non esiste, ci sono, infatti, soltanto camere singole.
Rispetto a Bologna le stanze sono più piccole e l’affitto è un po’ più alto. Puoi spendere dai 380 ai 450 euro, ma con un po’ di fortuna si trovano anche camere con prezzi più accessibili.

Per gli studenti italiani che non parlano bene lo spagnolo, non è molto difficile comunicare, dato che gli spagnoli capiscono molto bene l’italiano. Si tratta di un popolo decisamente aperto ai contatti umani e la cosa che apprezzo molto è che sono sempre disponibili ad aiutarti o a cercare di capirti anche se non parli bene la loro lingua.

Dario Schellenberg

 

Credit photo:

10 Most Populous Cities In Europe

http://www.ladolcevitablog.com/

Annunci

Un pensiero su “Erasmus a Madrid

  1. Pingback: Erasmus: istruzioni per l’uso! | CompassUnibo blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...