Matera 2019: un riscatto tra cultura e tecnologia

Matera, famosissima per i suoi Sassi, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO dal 1993, è stata eletta capitale europea della cultura per l’anno 2019.

Un titolo prestigioso per la città lucana, che per l’occasione avrà la possibilità di far sfoggio delle sue preziose riserve artistiche e culturali. Questo riconoscimento non le è stato dato per il già noto pregio culturale dei Sassi, ma in quanto organismo edilizio pregevole ed ecosostenibile, nel suo complesso. Non solo i Sassi, ma tutta Matera diventa arte, emblema di cultura.

La città non sarà esplorabile solo a occhio nudo: grazie alla tecnologia AR (Augmented Reality), potrà essere baluardo tecnologico agli occhi dei turisti e dei più curiosi.

L’azienda bolognese Yoomee, di cui abbiamo parlato in un precedente articolo, ha realizzato una speciale soluzione di AR basata sul software di casa Metaio, esplorabile attraverso il motore di ricerca di questa speciale tecnologia avanguardistica: Junaio.

L’applicazione elaborata per questa circostanza è stata battezzata “Parco della Murgia Materana” e combina la tecnologia AR con gli open data forniti dal comune di Matera. Lo scopo di questa applicazione è fornire informazioni a turisti e cittadini sulla posizione delle 149 chiese rupestri sparse per il Parco della Murgia Materana.

Se si ha un device dotato di fotocamera e di Junaio (gratuitamente scaricabile dagli app store), è sufficiente cercare il canale “Parco della Murgia Materana” e puntare la fotocamera del dispositivo contro la Murgia. Sullo schermo, sarà possibile visionare i segnaposti che indicano la precisa posizione delle chiese del parco. Le informazioni indicano come raggiungere le chiese, una scheda di descrizione provvista di foto per ciascuna di esse, se il loro stato di minore o maggiore accessibilità permetta la visita o meno, e se è previsto il supporto della guida durante l’esplorazione.

Una miscela di tecnologia e arte, non solo all’insegna del marketing territoriale ma anche, e soprattutto, della valorizzazione culturale Un esempio di come la tecnologia possa essere un elemento che svolge una parte importante sviluppo del territorio, promuovendolo, caratterizzandolo, e risultando essa stessa un fattore caratteristico della cultura di un paese.

I benefici che possono essere apportati dalla tecnologia in questo contesto sono molti:

– esplorazione del proprio territorio in chiave tecnologica;

– aumentare la consapevolezza di un ricco patrimonio sia all’interno che all’esterno della comunità lucana;

– ridurre lo scarto tra immagine comunicata e identità del paese;

– riscattare dall’idea che la Basilicata, in quanto Mezzogiorno, sia espressione di arretratezza;

– diffondere a livello internazionale un sentire comune volto al miglioramento e al progresso.

D’altronde, come dice Androulla Vassiliou, membro della Commissione Europea (Commissario della Cultura Europea), il titolo ha sempre dato ai vincitori, e alle loro aree circostanti, benefici in termini economici, culturali e sociali.

A partire dal discorso di proclamazione della città a capitale della cultura, Salvatore Adduce, primo cittadino di Matera, ripete: “Matera è un esempio di civiltà e riscatto che da Matera e dal Sud arriva all’Europa. Non stiamo più a pietire, ma a dare un contributo su come la cultura possa trasformare un territorio. Non era un esito scontato, ma l’abbiamo raggiunto grazie al lavoro di tutti”. E al lato della tradizione, della cultura rurale e dell’orgoglio nazionale, ci sarà anche il progresso tecnologico all’avanguardia rappresentato dalla Realtà Aumentata.

Tentativo di sradicamento di un digital divide che colpisce il nostro Paese anche da un punto di vista geografico, la tecnologia, insieme alla comunicazione, al lavoro della cittadinanza e all’orgoglio cittadino, si prepara a un riscatto che può davvero rappresentare il nostro Paese come pronto a un rinnovo culturale a trecentosessanta gradi.

Seguiamo insieme cos’altro ha in serbo Matera2019 per stupirci

Claudio Ciccotti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...