Le gemelle del Compass: neodottoresse con la passione per la comunicazione di moda

Nel post ‘Lauree Compass: sessione di ottobre 2014’ vi abbiamo presentato i neolaureati Compass e le loro tesi. In questo post, invece, potete conoscere meglio due di loro; le gemelle faschion solidali Aktar Fatema, che ha realizzato una tesi di laurea sulla moda etica e responsabile con focus sul caso di Leonarda a Bologna e Aktar Suraya che ha realizzato la tesi sull’hijab e i volti del velo. Comunicatrici energiche alla ricerca di un’occasione speciale nel mondo del lavoro.

Intervista…

Ambra: Per quale motivo avete scelto di affrontare queste tematiche per la tesi di laurea?

Fatema: Ho deciso di affrontare tematiche inerenti la moda etica e responsabile associata ad una causa sociale, come il caso di Leonarda a Bologna, perché volevo collegare le mie due passioni: la moda ed il sociale con la possibilità di creare connubio tra questi due settori.

Suraya: Ho deciso di affrontare la tematica dell’hijab perché è un argomento che mi ha sempre affascinato e dato che, in Italia, se ne parla poco ho voluto approfondirlo e metterlo in risalto.

A: Quali discipline, studiate al Compass, vi sono state utili per redigere la tesi?

F: Sicuramente il corso di comunicazione e marketing sociale, ma anche il corso di comunicazione d’impresa ed il laboratorio di comunicazione sociale. Anche se devo ammettere che tutte le nozioni apprese durante i due anni sono state utili per scrivere la tesi.

S: Sicuramente il corso di Gender studies, ma ho cercato, per redigere la tesi, di utilizzare tutte le nozioni apprese durante la laurea magistrale al Compass.

A: Quale testo letto, per la tesi, vi ha colpito a tal punto da volerne consigliare la lettura ai vostri ex-colleghi?

F: Consiglierei di leggere, per chi volesse approcciarsi a questa tematica, il libro di Lunghi e Montagnini dal titolo ‘La moda della responsabilità’ e ‘L’impresa moda responsabile’ di Rinaldi.

S: Consiglierei di leggere i due libri della docente Renata Pepicelli, ‘Il femminismo islamico’ e ‘Il velo nell’Islam’ e il libro di Leila Ahmed, ‘Oltre il velo’.

fotoA: Cosa avete imparato, dal punto di vista formativo, in questi anni al Compass?

F: Tutto ciò che ho imparato in questi due anni sarà fondamentale per costruire una futura identità lavorativa nel mondo della comunicazione. Sicuramente la realizzazione del piano di comunicazione per il concorso Take Action per l’associazione AIL è stato fondamentale perché ho messo in atto tutte le nozioni apprese durante degli anni al Compass.

S: Ho imparato moltissimo, sia nozioni di comunicazione sia di marketing. In realtà non si smette mai di imparare. Considero questo percorso formativo un piccolo puzzle che mi permetta di realizzare qualcosa di più grande.

A: Che consiglio dareste a chi si laurea nella sessione di marzo?

F: Non ci sono consigli utili che valgano per tutti, sicuramente sarà un’emozione speciale per ognuno di loro e anche le piccole ansie serviranno per migliorarsi.

S: Anch’io credo che non ci siano consigli utili perché ognuno vive questo momento speciale a modo proprio.

A: Giunte alla fine di un percorso importante, come vi sentite e che cosa avete in mente per il futuro?

F: L’università è stata un passo importante della mia vita e sicuramente uscire fuori da questo contesto destabilizza. In futuro spero di trovare un lavoro nel mondo della comunicazione e del marketing, magari nel settore del sociale, creando piccoli eventi modaioli che richiamano l’attenzione altrui verso questo settore.

S: Il percorso universitario ha lasciato dentro di me molta nostalgia perché comprendi che qualcosa di bello si è concluso. Ovviamente, spero di trovare molto presto un lavoro nel mondo della comunicazione, in particolare nel settore della moda, una passione nata fin da piccola.

Ambra De Francesco

Advertisements

Un pensiero su “Le gemelle del Compass: neodottoresse con la passione per la comunicazione di moda

  1. Congratulazioni Fatema e Suraya, anche per questa bella intervista! Nel salutarle e ringraziarle per l’impegno e la simpatia che ci hanno dato il privilegio di conoscere insieme a loro, con l’augurio di un soddisfacente avvenire lavorativo, salutiamo anche con un benvenuto le due “nuove” gemelle Gessica e Giulia che proprio quest’anno sono arrivate a Compass!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...