Comunicazione pubblica e d’impresa: insieme ci si rinnova

Comunicazione pubblica e d’impresa: è il nuovo nome che Compass LM59 si è dato a partire dal primo anno che parte nel 2014-15. Siamo sempre noi e ci arricchiamo di nuovi insegnamenti e nuovi docenti, grazie al passaggio – con l’anno che viene e per i nuovi studenti di primo anno – alla Scuola di Scienze Politiche.

Abbiamo semplificato la denominazione e incluso l’anima “sociale” nell’accezione ampia di uno spazio pubblico della comunicazione:  socialmente responsabile ovunque essa operi, consapevole del suo ruolo di gatekeeper per favorire o viceversa ostacolare il cambiamento, come anche l’orientamento della persuasione.

icona_compassLM59Si troveranno insegnamenti vecchi e nuovi, che abbiamo cercato dopo una fase lunga di ascolto delle esigenze espresse dai nostri studenti, dai nostri laureati, dagli enti e dalle imprese con cui collaboriamo o in cui operano i nostri ex allievi.

Abbiamo scoperto settori diversi, ruoli e funzioni svariate, ambiti di applicazione e proposte autonome in cui i nostri laureati nel corso degli anni hanno trovato opportunità di lavoro e di espressione. Dagli uffici comunicazione e marketing di istituzioni e aziende private a uffici culturali, risorse umane, gestione di strumenti di comunicazione per progetti umanitari presso ONG, uffici di coordinamento locali, nazionali ed europei, da associazioni e start up innovative nel campo dei media e dei nuovi media, a redazioni giornalistiche, radiofoniche e televisive. Qualcuno ha anche proseguito la formazione vincendo borse per dottorati di ricerca in Italia o all’estero.

Anche in questo blog stiamo cominciando a raccogliere qualcuna di queste storie. Alcune più accidentate, altre meno; alcune più interne al mondo convenzionale della comunicazione, altre più esplorative. Tutte ci hanno insegnato qualcosa e ancora vogliamo imparare e rinnovarci.

Una cosa, infatti, ci è apparsa chiara: la comunicazione richiede flessibilità, apertura, sguardo multiprospettico.

Il piano didattico rinnovato prevede dunque discipline diverse: dalla sociologia dei processi culturali e comunicativi – con i suoi diversi ambiti applicativi e metodologici che spaziano dal giornalismo alla pubblicità al multimediale agli strumenti di ricerca e al marketing –  al diritto commerciale che si aggiunge a quello amministrativo,  alle analisi organizzative, ai sistemi di welfare, allo studio dei processi di decisione collettiva, alla psicologia del lavoro e della comunicazione non violenta, al marketing aziendale e sociale, oltre che alle teorie e tecniche di applicazione con vecchi nuovi media in ambiti specialistici come le politiche ambientali o la pubblica amministrazione.

Restano un punto distintivo le nostre attività laboratoriali, grazie alle quali gli studenti possono misurarsi anche con compiti condivisi con istituzioni e imprese che da anni ci danno fiducia e fanno affidamento su di noi. Si aggiunge inoltre l’esigenza – ormai imprescindibile  – di laurearsi ad un livello magistrale con un certificato di livello avanzato per la conoscenza della lingua inglese, che i nostri nuovi studenti potranno ottenere con crediti curriculari, e quindi attraverso una formazione appositamente programmata grazie alla collaborazione con il Centro Linguistico di Ateneo.

Con gli studenti che oggi sono iscritti al primo anno della LM59 Compass Scienze della comunicazione pubblica e sociale proseguiamo ovviamente anche il secondo anno, con le stesse caratteristiche proposte al momento dell’iscrizione, come si può vedere nel piano didattico che la pagina web riporta. Medesimo nome, medesimo impegno, medesimo slancio. Anzi, per loro si aprono –  se vorranno – nuove opportunità di cui fruire nelle attività a scelta libera, grazie a materie rese disponibili dalla LM 59 rinnovata. Il “passaggio” significa solo che per il 2014-15  i nostri studenti fanno capo a due Scuole diverse: la Scuola di Lettere continua a fare da supporto e a fornire il quadro organizzativo a chi è già iscritto; la Scuola di Scienze Politiche è pronta ad offrire organizzazione e sostegno a chi sta per iscriversi. E in ogni caso, ambedue  –  ne sono certa – faranno quanto in loro potere per lasciare aperta a tutti la porta di accesso a servizi e infrastrutture.

Si tenga presente un aspetto importante: indipendentemente dalla diversa denominazione del corso, il titolo giuridico – e cioè la classe LM59  di riferimento – è il medesimo per entrambi.  Inoltre, dal 2012 facciamo parte del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali (DSPS),  che sin dalla sua nascita dopo la riforma ci ha incluso nella propria offerta didattica; esso continuerà dunque ad occuparsi degli studenti della LM59 Compass di ambedue gli anni:  con i suoi docenti, le sue biblioteche, il nuovo laboratorio multimediale, le sue risorse e le qualificate competenze multidisciplinari che lo caratterizzano.

Nessuna novità di rilievo neppure per gli studenti che si laureano nel triennio di Scienze della comunicazione a Bologna: salvo una verifica eventualmente legata al voto di laurea, l’accesso alla LM59 rimane per loro invariato. La Scuola di Scienze Politiche e il DSPS accolgono anzi il nuovo inizio con un curriculum innovativo anche nel triennio di Scienze politiche, sociali e internazionali, che si arricchisce di un percorso legato alla comunicazione.

Proprio a partire dai nostri studenti già iscritti cercheremo – insieme – di accogliere i nuovi, fieri della comune appartenenza ad un progetto che prosegue nel tempo ed è capace di trasformarsi salvaguardando la continuità e i diritti di tutti.

Rilanciamo la sfida, dunque: con i nostri docenti, i nostri studenti e i nostri stakeholders: ci rinnoviamo per continuare a costruire percorsi formativi all’altezza dei tempi; o almeno, così speriamo. Fateci sapere cosa ne pensate!

Pina Lalli

 

 

 

 

Annunci

5 pensieri su “Comunicazione pubblica e d’impresa: insieme ci si rinnova

  1. Il Compass, quindi, non invecchierà mai! Coglie ancora una volta la sfida: allocare le competenze ed esperienze acquisite dal suo ricco passato in nuovi spazi condivisi. In bocca al lupo a tutti gli attori sociali che avranno l’opportunità di partecipare alla definizione di questo nuovo percorso!

  2. Davvero interessante come percorso! Per me che provengo da una triennale in Sociologia e desidero approfondire campi come marketing, comunicazione ecc. pare davvero una continuazione naturale.
    Leggendo i requisiti ho visto che sono richiesti anche 3 CFU in una seconda lingua (io ad esempio ho iniziato da poco a studiare francese); il fatto che sia da poco che la studi e non abbia crediti in una seconda lingua può precludermi l’accesso al corso (considerando assolti tutti gli altri requisiti)?

  3. Pingback: Il Compass si presenta alle matricole | CompassUnibo blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...