Arrivato il 1° aprile, i pesci abbondano e… abboccano!

Non esiste un primo aprile senza un pesce che si rispetti. Anche la rete lo sa. Infatti su blog e giornali on line gli scherzi, di buono o cattivo gusto non importa, si sono susseguiti per tutto il giorno, e non solo in Italia.

Partiamo da Google: l’anno scorso mise in circolo la notizia, ovviamente falsa, che YouTube stava per chiudere. Quest’anno è toccato a un annuncio di lavoro: la nuova figura professionale selezionata dovrà catturare, sfruttando l’aggiornamento dell’applicazione ‘Maps’, più Pokemon possibili (famosi pupazzetti di un gioco elettronico degli anni Novanta). Al vincitore sarà assegnato il fatidico posto di lavoro, con il titolo di Pokemon Master.

È giunto dal giornale inglese The Metro l’annuncio che il governo vuole mettere al bando i “selfie”, come in Turchia è stato fatto per Twitter, a causa dell’influsso negativo che esercitano sui giovani. E proprio su una foto, quella di una pecora a sei zampe, ha puntato il Guardian Australia, scrivendo che in questo modo “si produrrebbe più lana e i profitti aumenterebbero”. Per rimanere oltre confine, in Scozia il Daily Telegraph ha pubblicato una fotografia della nuova sterlina, già pronta se gli indipendentisti avessero la meglio al referendum.

Gli scherzi non sono mancati neppure in casa nostra. Uno, su cui sta indagando la Procura, viene da Napoli, città maestra di ironia: manifesti funebri affissi sui muri annunciavano la morte del sindaco, Luigi De Magistris, con tanto di data e ora dei funerali. Le immagini del necrologio hanno fatto ovviamente il giro dei social network, scatenando comprensibili polemiche.
Franco Fiorito, ex consigliere della Regione Lazio assurto a simbolo dello sperpero di denaro pubblico, torna in politica e si candida come sindaco di Anagni, suo feudo elettorale: la falsa notizia arriva dal web, ma si propaga in fretta suscitando l’entusiasmo o lo sdegno di sostenitori e detrattori.
Un primo aprile che non sarà dimenticato neppure a Bolzano, dove il quotidiano in lingua tedesca Dolomiten ha pubblicato l’annuncio “Tutti i cittadini quest’oggi potranno richiedere in anticipo quanto accantonato all’Inps per la loro previdenza. I bolzanini sono invitati a recarsi ad uno sportello allestito in centro”.
E chissà la fila che si è formata a Grancona, paese in provincia di Vicenza, dove il primo cittadino ha fatto affiggere in paese locandine che annunciavano l’arrivo del premier Matteo Renzi. Molti, stando a quanto riporta la rete, sono stati i politici locali entrati in fibrillazione: alcuni avrebbero addirittura cercato il sindaco per poter intervenire al convegno e conoscere il Presidente del Consiglio.

Questa è solo una selezione delle migliaia di “bufale” che hanno onorato il 1° aprile, chi ne volesse segnalare altre…si faccia avanti, ci faremo due risate insieme!

Elena Contini – studentessa Compass

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...