Social media marketing – I concetti chiave

Ci sono alcuni importanti principi da tenere sempre presenti una volta che si apre una fan page su Facebook o un profilo su Twitter, vediamoli insieme servendoci di esempi concreti.

PIANIFICAZIONE

Senza una strategia ed una pianificazione adeguata non si ottengono mai buoni risultati. É necessario concepire un approfondito piano editoriale ancora prima di aprire il profilo aziendale, in modo tale da creare un’immagine adeguata e coerente con quella della propria azienda. Meglio aspettare 2 mesi in più per lanciarsi sui social media, ma essere più preparati al momento dell’ingresso nel “nuovo mondo”, piuttosto che farsi distruggere dai primi commenti critici.

ENGAGEMENT

Il secondo e forse il più importante principio che regola il social media marketing e contribuisce al successo del profilo aziendale é sicuramente l’ engagement, ovvero la capacità di coinvolgere fan e follower. Per ottenere condivisioni, retweet e mi piace é fondamentale mettere in atto iniziative interessanti e divertenti che rendano veramente partecipe l’utente. Ovviamente è preferibile che l’engagement crei subito un effetto positivo, ma non è detto, spesso anche un commento neutro o addirittura negativo possono trasformarsi in energia positiva per il profilo.

Engagement_Bata

Il Profilo Facebook di Bata cerca coinvolgere gli utenti chiedendo come si sentono davanti ad un paio di scarpe della dell’omonima casa produttrice.

EYES ON YOU – Monitorare

Un profilo social nasce e cresce sotto la stressa supervisione di chi lo ha concepito e dei social media managers. Mi piace, retweet, domande, commenti positivi e negativi vanno monitorati con la massima attenzione. Il profilo social é il punto di contatto tra l’azienda ed i suoi interlocutori, per questo motivo non va mai lasciato a se stesso, ma deve essere costantemente supervisionato.

La risposta di Kiko Cosmetics Italia alla domanda di un utente.

La risposta di Kiko Cosmetics Italia alla domanda di un utente.

NETIQUETTE

Ogni buona strategia social che si rispetti prevede una NETIQUETTE per la gestione delle conversazioni online. Spesso infatti le normali regole di educazione e di conversazione civile non vengono rispettate sulle piattaforme social dove le barriere tra persone, aziende ed istituzioni sono più sottili. Critiche costruttive e commenti sono sempre ben accetti, ma senza sfociare nel non sense, nella volgarità e nella violenza. RICORDATE QUINDI CHE SCRIVERE IN MAIUSCOLO SUI SOCIAL E NELLE CONVERSAZIONI ONLINE È MALEDUCAZIONE PERCHÉ SIGNIFICA ALZARE LA VOCE!

Pannello Applicazioni Fan Page UniCredit Italia - Facebook

Pannello Applicazioni Fan Page UniCredit Italia – Facebook

RISPONDERE SENZA REAGIRE

É compito del social media manager monitorare i commenti e agire prontamente per sedare eventuali “sommosse”. Ogni strategia di SMM deve prevedere un piano di azione per rispondere ad eventuali commenti che non sono in linea con la netiquette; ne va della credibilità del profilo e soprattutto dell’azienda.

 Althea - Amore e sughi in riferimento alla vicenda Barilla sull'omofobia, risponde ad un commento critico di un utente su Facebook.

Althea – Amore e sughi in riferimento alla vicenda Barilla sull’omofobia, risponde ad un commento critico di un utente su Facebook.

OGNI COSA AL SUO POSTO

Come abbiamo visto nel primo articolo, i social network hanno caratteristiche ed obiettivi ben diversi. Ne consegue che le strategie di SMM vanno sviluppate tenendo ben presente il social su cui saranno realizzate, gli utenti che lo utilizzano e le potenzialità da sfruttare.

Su Twitter Ryanair dice di avere più di 8o mln di passeggeri all'anno, quindi non è in grado di rispondere.... #WTH??

Su Twitter Ryanair dice di avere più di 8o mln di passeggeri all’anno, quindi non è in grado di rispondere…. #WTH??

I profili social network sono come un qualsiasi ufficio front office di tutte le aziende, sono uno spaccato della vita aziendale e dei principi della compagnia ed in quanto tali devono essere gestiti con attenzione, creatività e soprattutto competenza. Chi si occupa infatti di creare e mettere in atto una campagna di comunicazione sui social media deve conoscere profondamente il social network in utilizzo e soprattutto i suoi frequentatori. Un abile social media manager sa perfettamente che un utente di Twitter ama essere privilegiato con iniziative riservate solo agli iscritti di quel social e sa inoltre che un fan di Facebook è contento di vedere in anteprima uno spot pubblicitario riservato solo ai fan della pagina.

Non basta infatti essere competenti nel settore in cui si opera, occorre essere altrettanto competenti nei mezzi che si utilizzano per comunicare. Meglio qualcuno che non conosce la materia, piuttosto che qualcuno che non conosce il mezzo!

Marianna Forni – Studentessa Compass

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...