I social media? Roba da italiani!

Secondo una ricerca dell’agenzia LiveXtension gli italiani sono risultati molto più social degli americani.

Il merito di questo primato va in particolare alla fascia over 50 di italiani che utilizzano i social media molto più dei coetanei d’oltreoceano. Ma da quando gli italiani sono così social? Dopo il boom di Facebook nel 2008, la popolazione dello Stivale ha progressivamente aumentato l’utilizzo di diversi social network che si sono guadagnati uno spazio nella quotidianità delle persone. Twitter, Linkedin e non ultimo Facebook hanno un totale di più di 29 milioni di iscritti particolarmente attivi. Solo nel 2013 secondo una ricerca di SocialRadar Twitter ha generato più 614,200,000 post.

foto_Social media_artForni

Un potenziale di clienti enorme per le aziende italiane che non hanno sprecato l’occasione di presentarsi e interagire con i propri utenti. Grazie ad un’indagine condotta dall’università IULM di Milano che mostra i migliori social brand nel panorama delle aziende italiane, si evince che circa il 63,8% di queste sono presenti sui social network. Con una prevalenza per Facebook e Twitter, i marchi italiani risultano molto interessati alle capacità comunicative dei social network che rappresentano oggi un irrinunciabile canale grazie al quale raggiungere e farsi raggiungere dai propri utenti.

Tuttavia, come evidenzia la ricerca, ci sono ancora ampi margini di crescita. La SocialMediAbility delle aziende italiane è maturata dal 2011 di circa il 14% nelle grandi aziende, ma solo del 7% nelle piccole e medie imprese. Inoltre, occorre sempre ricordare che aprire un profilo social per la propria azienda non significa necessariamente saperlo gestire correttamente. Come una qualsiasi attività di relazione esterna, il profilo social ha bisogno di cura, attenzione e soprattutto molta fantasia. Quest’ultima rappresenta uno degli ingredienti fondamentali che non deve mai mancare in una buona strategia di social media marketing da progettare in stretta correlazione al social network utilizzato e alle sue potenzialità:

Facebook
Social network per eccellenza, si presta ad un’ampia gamma di strategie di social media marketing in virtù dei diversi strumenti messi a disposizione per le aziende: fan page monitorate tramite le statistiche insights, gruppi e applicazioni.

Twitter
Non è propriamente un social network, ma una forma di microblog. Twitter è un ottimo strumento per costruire una valida rete di appoggio e sostegno per il brand grazie alla facilità di interazione che lo caratterizza.

Linkedin
La rete professionale più famosa del mondo è un social network in cui le aziende possono valorizzare e diffondere le proprie qualità, coinvolgendo dipendenti interni e lavoratori nei progetti di successo della compagnia.

Instagram e Pinterest
Entrambi i portali permettono di condividere foto con gli amici. Mentre Instagram non consente di categorizzare le immagini se non con gli hashtag, Pinterest permette invece di creare numerose board in cui inserire per argomento le foto scattate. Meno conosciuto ed utilizzato in Italia, Pinterest permette inoltre di creare pagine aziendali che visualizzano anche i dati utili di visualizzazione.

Nel prossimo articolo scopriremo insieme le strategie di social media marketing di alcune aziende famose per capire concretamente come muoversi sul principale social network italiano: Facebook.

Marianna Forni – studentessa Compass

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...