è Bologna: il logo della città da costruire insieme

Anche Bologna ha il proprio logo, o meglio un caleidoscopio di segni geometrici che raccontano, attraverso l’unione di forme e lettere, la storia di una città in continua evoluzione.

Si chiama “è Bologna” ed è il progetto vincitore del concorso internazionale City Branding, promosso dal Comune di Bologna: lo hanno presentato i due grafici triestini Matteo Bartoli e Michele Pastore, che hanno avuto la meglio sugli oltre 500 partecipanti provenienti da 17 paesi del mondo. L’idea premiata dalla giuria, di cui faceva parte anche Roberto Grandi, docente Compass, è sicuramente originale: creare un alfabeto di segni geometrici che riprendono liberamente alcuni archetipi figurativi della città – come il mattone mosaico, la croce del gonfalone araldico, la cinta muraria – per dare forma, con questo insieme di simboli e lettere, a qualsiasi concetto si voglia associare a Bologna. L’obiettivo è quello di tradurre visivamente le infinite sfaccettature e percezioni della città, costruendo un sistema di scrittura che sostituisce alla lettere dell’alfabeto dei segni astratti caratterizzanti.

Provare per credere: in attesa della piattaforma pubblica online, all’indirizzo web ebologna.it è disponibile una versione beta che già permette di costruire il proprio logo della città. Se ad esempio la mia idea di Bologna è legata all’Università, ai tortellini, ai portici, oppure a Lucio Dalla o alla cordialità, scrivendo queste parole darò vita a coloratissimi segni geometrici che si aggiungeranno agli altri, potenzialmente infiniti, creati allo stesso modo. Tanti frammenti, personali e unici, di un’identità visiva della città condivisa e partecipata, proprio perché costruita dagli stessi cittadini o da semplici visitatori di passaggio: “Ci piace immaginare – affermano i vincitori – che l’accumulo nel tempo di questo insieme di segni e concetti coltivi un racconto collettivo e sincero della città di Bologna”.

“Questo logo, in tutte le sue possibili declinazioni – spiega Grandi – sarà utilizzato nella promozione del ‘sistema Bologna’ in Italia e all’estero, a partire dagli eventi che caratterizzano la proposta culturale, culinaria, sportiva e sociale della città; nelle campagne di sensibilizzazione dei cittadini e in tutte le campagne in cui istituzioni, associazioni e imprese vogliono sottolineare il legame con la città”.
La premiazione dei vincitori si svolgerà il 25 gennaio alle ore 17 all’Urban Center Bologna (piazza Re Enzo); nel frattempo, chi fosse incuriosito dalle centinaia di proposte che i creativi di tutto il mondo hanno presentato, potrà visitare la mostra allestita fino al 31 gennaio in Sala Borsa.

Elena Contini – studentessa Compass

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...