Tempo di lauree al Compass: la sessione di novembre

Il pomeriggio del 18 novembre rimarrà per sempre un pomeriggio speciale e da ricordare per gli studenti della laurea magistrale Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale che hanno sostenuto la prova finale. Presso la sede di Via Azzo Gardino in ben dodici hanno completato il loro biennio di studi. Giungono così al termine due anni che ci auguriamo hanno lasciato il segno nel vissuto personale di ogni studente. Siamo andati a sbirciare durante la discussione delle tesi per rendere partecipi anche voi lettori del blog dei temi e dei percorsi di ricerca svolti.

La discussione dell’elaborato finale rappresenta un momento importante anche per gli stessi docenti che hanno seguito e accompagnato gli studenti tra lezioni ed esami per l’intero biennio. Erano presenti la Professoressa Pina Lalli in qualità di presidente di Commissione e insieme a lei i docenti Roberta Lorenzetti, Saveria Capecchi, Massimo Di Menna, Daniele Donati, Roberto Grandi. Hanno inoltre partecipato due professioniste esterne, Monica Gatti e Gina Pietrantonio, in qualità di correlatrici.

ImmagineAd aprire la seduta è stata Francesca Perrino, che ha focalizzato la sua ricerca sul gioco d’azzardo, un tema molto attuale analizzato in relazione alle peculiarità dell’attuale contesto sociale di crisi in cui versiamo. “Gioco d’azzardo e crisi economica – nuove tecnologie e nuove utenze” è il titolo della sua tesi.

Con Fausto Maria Scarnati ci siamo addentrati invece nel tema della sussidiarietà e poi della tutela del patrimonio paesaggistico, approfondendo aspetti teorici e prassi concrete.

Di sussidiarietà si è occupata anche Angela Fauzzi, ipotizzando il possibile binomio tra la “sussidiarietà orizzontale” e il crowdfunding sino a parlare di vero e proprio crowdfunding civico.

Tra i neo dottori magistrali anche Elettra Tavianucci, con la tesi “La teoria del divertimento” e Giovanni Di Maggio, che ha presentato una ricerca sul web marketing applicato al settore turistico, osservando ed esaminando in particolare il caso “Torretta (PA) on line”.

La studentessa Sara Perrella, partendo dal caso delle fondazioni lirico sinfoniche e dei teatri di tradizione, ha invece presentato un elaborato incentrato sulla valorizzazione del patrimonio culturale in Italia. Lo stesso tema, approfondito però dal punto di vista della legislazione statale e regionale, è stato oggetto della tesi di Chiara Fassin.

Tra le dimensioni della comunicazione contemporanea sulle quali i laureandi hanno focalizzato la maggior parte della loro attenzione troviamo quella della comunicazione web. Per esempio Laura Brugnoli ha presentato uno scenario ricostruito a partire da quattro realtà imprenditoriali, all’interno delle quali ha proprio analizzato le attività di comunicazione web realizzate.  Poi ancora Arturo Ferraro Pelle, che si è occupato nello specifico del Social Media Marketing e in particolare dei processi social che permettono di lavorare sulla brand image e sulla brand reputation.

ImmagineRealtà aumentata, smart city e contenuti editoriali innovativi” è la tesi presentata da Francesca Grana che ha studiato il caso Visioni di storia. Dalle smart city al marketing territoriale come leva strategica per la valorizzazione e lo sviluppo economico sociale del territorio, grazie alla ricerca compiuta nella sua tesi da Maria Lucia Pompei.

Infine, last but not least, vogliamo raccontarvi della tesi di Silvia Lomuscio, che con orgoglio possiamo definire la prima laureata tra le fondatrici del blog  che state leggendo. Silvia ha presentato una tesi intitolata “Condividere informazioni per condividere diritti”, che ha realizzato osservando dinamiche organizzative, percorsi progettuali e attività ordinarie dell’URP della Regione Emilia-Romagna, ipotizzando lo sviluppo di processi comunicativi dall’istituzione ai cittadini fondati sempre più sulla cooperazione con lo stesso territorio.

Mentre al Compass continuano ad arrivare matricole da ogni parte d’Italia, e lasciatecelo dire, del mondo, dodici neodottori magistrali sono pronti a scendere in campo. Il mondo del lavoro li aspetta.

Insieme a loro anche i laureati della seduta di lunedì 11 novembre, che però vi racconteremo in un altro post.

Se siete curiosi di saperne di più sulle tesi discusse, andate sul sito web del corso di laurea magistrale e date un’occhiata agli abstract. Questo è il link per accedere: http://corsi.unibo.it/Magistrale/ComunicazionePubblicaSociale/Pagine/le-tesi-degli-studenti.aspx

E’ solo un primo assaggio! Nei prossimi giorni il blog ospiterà il contributo e le interviste ad alcuni neo-dottori del Compass.

Ardiana Zenuni e Zhang Rong  – studentesse Compass

Annunci

Un pensiero su “Tempo di lauree al Compass: la sessione di novembre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...