Eventi Facebook: gestirli con intelligenza

Eventi sui social network: chi non si è mai trovato un invito virtuale fra le notifiche o nella propria casella di posta elettronica? Immagino pochi. Attualmente il social network più usato per creare eventi è Facebook, spesso però è anche il più odiato a causa della pessima gestione delle pagine degli eventi. Ormai si creano pagine di eventi per qualsiasi cosa: compleanni, eventi musicali, manifestazioni, rimpatriate fra compagni di scuola, aperitivi. Tutto online può essere reso ufficiale con una bella pagina. Ovviamente, come tutti gli strumenti del web, anche Facebook rimane utile e vantaggioso solo finché viene usato bene.

Creare eventi ed invitare la gente ormai riescono a farlo tutti, ma quanti sono in grado di gestire con intelligenza e discrezione un evento? Capita spessissimo di venire invitati ad eventi di cui non ci importa molto, altri addirittura in altre città pressoché irraggiungibili. Questo perché spesso chi crea le pagine su Facebook punta spesso soltanto alla visibilità. Certo, c’è modo e modo di raggiungere la visibilità e ci sono alcuni errori da evitare se non vogliamo finire nella lista di utenti bloccati. Come si gestisce bene un evento online? Al di la dei contenuti, quali sono le regole del buon gusto per gestire con intelligenza un evento Facebook?

Facebook-eventi-like

1) Seleziona
Non invitare chiunque, scegli bene le persone alle quali mandare l’invito, fallo in base ai loro gusti e alle loro passioni.

2) Dai importanza ai feedback
Se ci sono persone che non rispondono ai tuoi inviti allora evita di farlo le volte successive per quegli eventi: non sono interessate, inutile, quindi perché passare inutilmente per una persona fastidiosa? Impara a ricavare informazioni dai feedback!

3)Sii coerente
Invita le persone che sai essere nello stesso luogo in cui si svolgerà l’evento: una persona a 100km di distanza sicuramente non è interessata e se continui ad invitarlo, infastidito, ti bloccherà. Ovviamente questo non vale per gli eventi che si possono seguire in streaming, indica il link ma comunque attieniti sempre alla regola n.1.

4) Coinvolgi
Evita lo spam e la mera richiesta di adesione: anziché chiedere di pigiare il tasto “Partecipa” (poco efficace a mio parere) dai alla gente un valido motivo per il quale dovrebbe partecipare all’evento.

5) Aggiornamenti intelligenti
Non pubblicare continui aggiornamenti sulla bacheca della pagina: se proprio ci sono novità in merito raccoglile tutte in un unico post.

6) Parola d’ordine: tatto
Se proprio vuoi invitare delle persone che hai fra gli amici di Facebook ma che non sai se potrebbero essere interessate poiché non le conosci abbastanza allora sii discreto: anziché mandare l’invito direttamente dalla pagina, proponi il link dell’evento tramite messaggio privato a gruppi di 4/5 persone: è quanto di più si avvicina ad un invito di persona e la gente vi apprezzerà per il tatto e perché si sentirà presa molto in considerazione: non è una cosa da sottovalutare, chi riceve un invito “di massa” su Facebook risponde con più leggerezza agli inviti di quanto non lo faccia una persona interpellata tramite un “contatto” più intimo e privato, quest’ultima sarà più portata a dare peso alla risposta che vi darà…E per chi organizza eventi questa è una cosa da non sottovalutare!

Ci sono eventi ai quali 30 adesioni in meno o in più cambiano notevolmente le sorti della serata, quindi è bene pensarci su. Certo, si perde più tempo,ma nessuno ha mai detto che veloce sia uguale ad efficace. Inviti di qualità (spesso) attirano risposte di qualità.
Per chi organizza eventi la mission di una pagina Facebook è sondare il terreno ed avere un numero quanto più veritiero delle adesioni effettive: quindi fate di tutto per far sentire gli “invitati” presi veramente in considerazione per evitare la leggerezza nelle risposte.
In ogni caso, e per qualsiasi evento, il fil rouge delle nostre azioni dev’essere questo: non conta la quantità degli inviti ma la qualità, “arrivare a tutti” non assicura la riuscita della serata e spesso da una visibilità che dura pochissimo, meglio comunicare con intelligenza. Per chi organizza eventi e si avvale degli strumenti del web è meglio spendere una mezz’ora in più piuttosto che stare antipatico a metà della tua lista di amici.

(licia giglio)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...